Processo a fanghi attivi per piccoli impianti di depurazione


Il processo a fanghi attivi è un metodo di trattamento biologico delle acque reflue. È ampiamente applicabile e offre buone prestazioni di pulizia. Anche il processo a fanghi attivi presenta alcuni svantaggi.

procedura

Nel processo a fanghi attivi, una massa batterica sciolta nell'acqua assume la purificazione dell'acqua e la rimozione di materia organica dalle acque reflue. La massa di batteri è chiamata fango attivo.

La linea di alimentazione può essere impostata continuamente in funzionamento continuo o anche a singoli intervalli. Questi intervalli sono chiamati "batch di sequenza".

Procedura della procedura

Il fango attivato da una precedente chiarificazione è già conservato nel serbatoio di aerazione. L'acqua di scarico scorre sullo strato di fanghi attivi. Successivamente, aerazione delle acque reflue per aumentare il contenuto di ossigeno e promuovere l'attività batterica.

La miscela di fango d'acqua viene quindi trasportata al chiarificatore secondario dove si deposita il fango. L'acqua depurata viene quindi rimossa. Per liberare residui di fango, di solito scorre su un bordo o una piccola diga.

Parte del fango depositato viene ritirato per mantenere costante la concentrazione di batteri. La maggior parte viene trasportata come fango di ritorno nel serbatoio di aerazione.

Sequenza di operazioni batch

In modalità Sequence Batch, tutti i processi avvengono uno dopo l'altro. Questo richiede solo un singolo bacino.

Vantaggi del processo a fanghi attivi

  • alte prestazioni di pulizia
  • particolarmente buona riduzione dell'azoto, domanda chimica di ossigeno e domanda biochimica di ossigeno
  • generalmente utilizzabile

Svantaggi del processo a fanghi attivi

  • alti costi di investimento
  • Sensibilità al sovraccarico idraulico ma anche sotto carico
  • maggiori costi di energia e di manutenzione rispetto ad altre tecnologie

Possibili problemi con il processo di fango attivato

  • Formazione di fanghi di massa da parte di microrganismi speciali, specialmente in caso di mancanza di utilizzo
  • Formazione di fango nuotare da parte di alcuni microrganismi e contenuto troppo elevato di tensioattivi nelle acque reflue
  • Inoltre, i funghi delle acque reflue possono a volte essere un problema

Consigli e trucchi

Soprattutto per gli impianti di dimensioni molto ridotte offrono anche alternative più economiche e meno intensive per la manutenzione di un piccolo impianto di trattamento delle acque reflue. Ma questo dipende sempre dal risultato di pulizia richiesto.


Scheda Video: La depurazione acque meccanica e biologica