Nozioni di base sulle zone umide costruite


Gli impianti di trattamento delle piante sono una possibilità di trattamento biologico delle acque reflue, che offre alcuni vantaggi rispetto ad altri piccoli impianti di trattamento delle acque reflue, ma presenta anche alcuni svantaggi. Scoprirai quindi tutto ciò che è importante sugli impianti di depurazione costruiti qui e nei seguenti articoli.

Funzionamento dell'impianto di trattamento delle acque reflue

Dopo una pre-pulizia meccanica, in cui tutti i solidi contenuti nelle acque reflue vengono prima separati, la cosiddetta acqua gialla viene introdotta nell'impianto di trattamento delle piante.

Nella vasca di depurazione vera e propria, una chiarificazione delle acque reflue avviene principalmente dalle piante e dai microrganismi contenuti, dopo che il piccolo impianto di trattamento delle acque reflue può essere collegato, in alcuni casi, a uno stagno di chiarificazione. Ma questo non è assolutamente necessario ed è semplicemente una misura aggiuntiva volontaria.

Lo smaltimento di acqua depurata dall'impianto di trattamento delle acque delle piante è in una vasca di raccolta o, più raramente, tramite gocciolamento o scarico nelle acque sotterranee, se non è disponibile acqua di ricevimento adatta.

Dal loro design, gli impianti di trattamento delle acque delle piante possono essere progettati in modo molto diverso. Il tipo più comune sono le piante con filtro orizzontale o verticale invaso, come elencato nel DWA 262. Inoltre, ci sono anche molte altre possibilità di esecuzione.

Tipi di impianti di trattamento delle acque reflue di diversi tipi

  • Hangverrieselung
  • zone umide traboccate
  • Isole galleggianti
  • Piante con fanghi di depurazione

Anche con i corpi idrici troppo cresciuti, il tipo di pianta a cui appartengono anche le piante filtranti orizzontali e verticali, ci sono varie possibilità di esecuzione. Occasionalmente ci sono anche sistemi di filtraggio del suolo di ritenzione o impianti di trattamento delle acque reflue canalizzate appositamente progettati.

Procedure di pulizia in scadenza nelle zone umide costruite

A seconda del tipo di PCA, si verificano diversi processi di pulizia. Gli eventi biologici e biochimici in un PCA sono estremamente complessi e corrispondono in gran parte ai processi che avvengono in natura.

Un ruolo importante è giocato dalla semina, solitamente ance o colture correlate, che assolvono a diverse funzioni: assorbono la maggior parte dei componenti delle acque reflue che usano per la loro crescita. Le loro radici allentano il terreno, aumentando la permeabilità all'ossigeno del terreno.

L'ulteriore purificazione dell'acqua viene effettuata dai microrganismi che vivono saldamente attaccati al terreno. Purificano l'acqua innescando vari processi biochimici. Questo è chiamato il principio del trattamento biologico delle acque reflue.

Particolarmente efficaci sono gli impianti di trattamento delle acque reflue per quanto riguarda la rimozione dell'azoto dalle acque reflue. Il fosforo e l'ammoniaca contenuti in molti effluenti possono anche essere virtualmente rimossi dall'impianto di trattamento delle acque delle piante.

Efficienza economica delle zone umide costruite

A seconda del tipo di impianto e della struttura, il costo di costruzione di un impianto per le zone umide è basso. Anche lo sforzo per il funzionamento e la manutenzione è limitato. Nel caso degli impianti di trattamento delle acque reflue, rispetto ai bacini di depurazione, viene fornita una prestazione di pulizia costante e costante che è indipendente dalle condizioni meteorologiche.

Compatibilità ecologica

Possono durare per decenni senza importanti riparazioni. Qui, la chiarificazione dell'acqua avviene in modo puramente biologico. Alcuni tipi di sistemi possono essere eseguiti senza energia esterna. Questo li rende un'alternativa molto ecologica.

I sistemi di acque aperte possono anche legare grandi quantità di CO2 e quindi soddisfare un ulteriore vantaggio. Un impianto di trattamento delle piante può essere integrato armoniosamente nel paesaggio. Come svantaggio, tuttavia, si può vedere il requisito di spazio relativamente grande per altri tipi di piccoli impianti di trattamento delle acque reflue.

Dimensionamento delle zone umide costruite

Gli impianti di trattamento delle piante sono sempre dimensionati in base al cosiddetto valore di popolazione. L'equivalente della popolazione o equivalente della popolazione è la quantità di acque reflue generate da un abitante medio.

Il più piccolo dimensionamento possibile nelle zone umide sono 4 equivalenti di popolazione. L'area richiesta è di circa 4 - 5 m² per abitante. La dimensione del sistema più piccola possibile per una casa unifamiliare richiede quindi un'area di circa 20 metri quadrati.

Consigli e trucchi

Diversi tipi di piante hanno diversi livelli di chiarificazione in alcune aree. Pertanto, ha senso adattare il tipo di sistema nel modo più esatto possibile al metodo di chiarimento richiesto. Ciò garantisce un'elevata qualità di drenaggio.


Scheda Video: La compostiera. Unomattina in Famiglia, rubrica