Bronzo patinato


Come una lega con un alto contenuto di rame, la patina legata al clima è parte integrante degli oggetti in bronzo. Spesso questa patina dovrebbe essere prodotta artificialmente. Esistono diversi modi per patinare il bronzo. Quali tecniche sono disponibili per la patinatura delle leghe di bronzo, le abbiamo riassunte qui sotto.

La formazione di patina naturale nelle leghe di bronzo

L'aria contiene, tra le altre cose, sali, anidride carbonica e, naturalmente, le particelle più diverse. Insieme al tempo, questi influenzano i metalli. Rame e leghe di rame come il bronzo sono quindi date una cosiddetta patina. Questo va da un verde intenso, simile a malachite, a varie sfumature bruno-rossastro, a tinte marroni e nere.

La patina verde viene spesso definita comunemente come verderame, dove non ce n'è (il verdigris è velenoso, la patina verde naturale di una lega di rame, per quanto innocua). La colorazione della patina dipende da numerosi fattori. Oltre alle influenze atmosferiche e atmosferiche concrete, la composizione in calcestruzzo della presente lega di bronzo è decisiva.

Fattori che influenzano il colore della patina

Verso la fine del 20° secolo, la statua equestre nel Deutsches Eck di Coblenza è stata restaurata. Parti della figura sono state sostituite. All'inizio, la patina poteva essere adattata esattamente al colore della vecchia patina. Tuttavia, le parti restaurate sono state realizzate in una lega la cui composizione è diversa dalla lega originale. Pertanto, la nuova patina oggi differisce significativamente da quella precedente.

Il bronzo può essere patinato estremamente versatile

Per affrontare tutte le procedure per la patinatura delle leghe di rame o bronzo, non è possibile qui in un post. Questo potrebbe essere un piccolo libro pieno. Pertanto, ci limitiamo agli hobbisti, agli hobbisti e al miglioramento domestico che spesso applicano tecniche di patinatura. I metodi più importanti per patinare il bronzo sono:

  • l'acido cloridrico e il marmo creano un'atmosfera di anidride carbonica
  • il pezzo viene tamponato con una soluzione acquosa di sale ammoniacale e sale di trifoglio
  • la lega di bronzo viene alternativamente immersa in una soluzione di solfato di ammonio ed essiccata
  • Il pezzo da lavorare è rivestito con una soluzione acquosa di acido solforico (polisolfuro di potassio)

Patinatura del bronzo con fegato solforico (polisolfuro di potassio)

In particolare, la patinatura con fegato solforico è usata dai fai-da-te perché l'acido solforico è relativamente facile da produrre. Inoltre si presenta in due parti in una parte del fiore di zolfo (Sublimatschwefel). In un barattolo di latta sufficientemente grande (che verrà successivamente distrutto), entrambi vengono mescolati insieme e riscaldati a 250 gradi con un bruciatore a gas.

Il contenitore deve essere sufficientemente grande da poter essere schiumato quando viene riscaldato. A causa dell'enorme sviluppo di un odore sgradevole e intenso, il processo deve essere eseguito all'aperto o in una stanza con una detrazione sufficiente. Rimane un nodulo duro, simile a una pietra, in un colore da giallo scuro a nero, il fegato di zolfo. Distruggendo la lattina ciò può essere rimosso.

Applicare la soluzione per la patinatura

Successivamente, l'acqua arriva in un contenitore, che viene diluito con il 10% di zolfo. Quindi la soluzione è dipinta. La patina varia dal marrone chiaro al nero, a seconda di quanto spesso si ripete la spazzolatura. Inoltre, è possibile lucidare parzialmente il bronzo patinato per creare un contrasto.

Consigli e trucchi

Il bronzo è versatile per hobbisti e fai-da-te. Quindi puoi anche sciogliere il bronzo a causa della bassa temperatura di fusione.


Scheda Video: Patrizia Borrelli: MADREALBERO 2017 scultura di bronzo patinato e mosaico cm 53x33