Cellulosa: potente, economico, ecocompatibile

La cellulosa è un materiale isolante organico costituito principalmente da carta straccia riciclata. Impressiona con le sue eccellenti prestazioni di isolamento termico e buone proprietà di isolamento termico e acustico. La cellulosa è al primo posto nel segmento di mercato dei materiali isolanti ecologici.

In Scandinavia e in Nord America, la cellulosa è stata utilizzata più di 100 anni fa per l'isolamento termico. Nel corso del crescente interesse per la costruzione ecologica, ha giocato un ruolo in costante crescita nel mercato dell'isolamento per diversi anni. L'isolamento in cellulosa è abbastanza versatile. Rispetto ad altri materiali isolanti ecologici, la cellulosa offre anche un isolamento termico molto economico grazie al suo basso prezzo. A causa della sua bassa densità apparente, la cellulosa è molto adatta per la costruzione leggera. Gli svantaggi si trovano principalmente nella bassa resistenza all'umidità del materiale: ad eccezione degli edifici con struttura a telaio in legno, la cellulosa non è quindi approvata per l'isolamento delle facciate. La cellulosa detiene una quota di mercato di circa il 30% nel segmento di mercato dei materiali isolanti ecologici, prendendo così il primo posto. Tuttavia, la quota di mercato totale dei materiali isolanti ecologici in Germania è inferiore al 10%.

Tabella 1: panoramica delle proprietà della cellulosa

proprietà
conducibilità termica0,04 - 0,045 W / mK
Classe del materialeAlt: B2 (normalmente infiammabile)
spessore minimo dell'isolamento secondo EnEV 201416 cm
Scaglie di cellulosa ad alta densità30 - 80 kg / m3
Lastre in cellulosa ad alta densità80 kg / m3
Prezzo per m210 - 20 EUR

Quali materiali di partenza sono contenuti negli isolanti in cellulosa?

La cellulosa (cellulosa) è il componente principale delle pareti cellulari delle piante. Dal punto di vista dei chimici, è considerato il composto organico più comune e il polisaccaride più comune (polisaccaride). Nelle piante, le molecole di cellulosa spesso formano fibre resistenti allo strappo che assumono funzioni statiche. La cellulosa nella sua forma originale o riciclata è la materia prima più importante per la fabbricazione della carta. La cellulosa per isolamento termico è composta da 80 a 90% di carta riciclata. Come protezione dalla fiamma e dal marciume, alla miscela di fibre vengono aggiunti il ​​borace del 12-20%, i sali di boro o il polifosfato di ammonio e il 2% di resine naturali.

Come viene prodotta la cellulosa per l'isolamento termico?

La produzione di fiocchi di cellulosa per l'isolamento termico avviene in pochi passaggi: la carta riciclata viene triturata, miscelata con additivi e trasformata in fiocchi fibrosi in un processo di strappo e macinazione multistadio. I pannelli isolanti in cellulosa vengono pressati sotto l'azione del vapore acqueo. Il vapore attiva i leganti naturali presenti nella cellulosa, per stabilizzare le piastre spesso altre fibre naturali - come il materiale di iuta - utilizzate.

Come entrano nel mercato gli isolanti di cellulosa?

Nella stragrande maggioranza dei casi, la cellulosa viene utilizzata per l'isolamento termico in forma di scaglie. Inoltre, ci sono pannelli isolanti in cellulosa o tappetini, che sono solitamente offerti in spessori tra 30 e 180 mm.

Cellulosa - un materiale isolante termico ecologico favorevole

Con un prezzo compreso tra 10 e 20 EUR al m2, la cellulosa è uno dei materiali isolanti più convenienti sul mercato. In confronto, i pannelli isolanti in fibra di legno, che sono anche considerati isolanti ecologici, costano tra i 40 ei 50 euro al m2. Per sughero tra 20 e 30 EUR, per fibra di cocco tra 35 e 55 Euro e per Perlite tra 20 e 45 EUR. Al contrario, il prezzo delle scaglie di cellulosa e delle lastre di cellulosa è allo stesso livello dei comuni materiali isolanti come la lana minerale (vetro e lana di roccia) e le plastiche EPS / Styrofoam o XPS.

Produttore di cellulosa per isolamento termico

Molti produttori di cellulosa per isolamento termico sono anche attivi sul mercato con altri prodotti riciclati. I noti marchi e produttori sono, ad esempio, gli impianti di isolamento isofloc, CWA / climacell o Homann (Homatherm).

Quali sono le proprietà fisiche dell'edificio della cellulosa?

La conducibilità termica della cellulosa è compresa tra 0,04 e 0,045 W / mK (watt per metro x Kelvin) indipendentemente dal suo utilizzo come fiocchi di cellulosa o piastre. In termini di prestazioni di isolamento, sono quasi uguali a materiali plastici come EPS o XPS. La lana minerale a volte è leggermente superiore alla cellulosa in termini di capacità di isolamento termico. L'effetto isolante della cellulosa deriva dall'inclusione di aria negli spazi tra le fibre.

Buone capacità di isolamento termico e acustico

A causa dell'aria intrappolata dormiente tra le fibre, la cellulosa ha anche buone capacità di isolamento termico e acustico. Questi assicurano che il calore e le onde sonore penetrino significativamente nell'edificio in anticipo.

Aperto alla diffusione e attività capillare

La cellulosa è un materiale isolante altamente permeabile e capillare attivo. La resistenza alla diffusione del vapore acqueo di un isolamento termico con fiocchi di cellulosa è solo da 1 a 2 ?. L'isolamento in cellulosa è quindi ideale per la ristrutturazione di vecchi edifici e / o l'isolamento interno delle pareti esterne, che pone esigenze particolarmente elevate sull'attività capillare dell'isolante per un bilancio idrico sostenibile. Per confronto: a causa della loro diffusione-apertura e attività capillare, i pannelli di silicato di calcio sono il materiale preferito per l'isolamento termico delle vecchie case, la loro resistenza alla diffusione del vapore acqueo è tra 5 e 20°.

Proprietà antincendio limitate

La cellulosa è un materiale combustibile. Il suo punto di infiammabilità è 164° C. L'aggiunta di ritardanti di fiamma ottimizza le loro proprietà antincendio.

Tabella 2: EPS e altri materiali di isolamento termico in confronto

materiali isolantiConducibilità termica (W / mK)Spessore minimo dell'isolamento secondo EnEV (cm)Costo per m2 (Euro)
cellulosa0,04 – 0,0451610 - 20 EUR
lana di vetro0,032 – 0,0401410 - 20 EUR
EPS / Styrofoam0,035 – 0,045145 - 20 EUR
pannelli isolanti in fibra di legno0,04 – 0,551840 - 50 EUR
tavole silicato di calcio0,0652080 EUR

Norme DIN, classi di materiali da costruzione, EnEV

Lo standard UE DIN EN-13501-1 assegna la cellulosa al materiale da costruzione di classe E (normalmente infiammabile), l'aggiunta di ritardanti di fiamma consente in alcuni casi di classificarlo come B-s2 d0 (parzialmente ignifugo). Secondo la vecchia norma DIN nazionale 4102-1, appartiene alla classe di materiali da costruzione B2 (normalmente infiammabile). Gli isolamenti di cellulosa senza ritardanti di fiamma non hanno alcun ruolo nella pratica. Per soddisfare i requisiti dell'Ordinanza sul risparmio energetico (EnEV) 2014, un isolante in cellulosa deve avere uno spessore minimo di isolamento di 16 cm.

L'isolamento in cellulosa è costituito da carta riciclata. Sono costituiti da fibre di cellulosa dall'80 al 90%. Il loro uso è principalmente sotto forma di fiocchi di cellulosa, inoltre, l'isolamento termico viene effettuato con lastre o fogli di cellulosa.

Campi di applicazione dell'isolamento cellulosico

L'isolamento in cellulosa può essere utilizzato in modo relativamente flessibile nelle aree asciutte dell'edificio. La cellulosa viene principalmente utilizzata per:

  • Isolamento del tetto: per l'isolamento del tetto, la cellulosa viene utilizzata sotto forma di fogli o lastre e di isolante spray.
  • Isolamenti tra parquet, isolamento dei tetti inclinati e sottotetto: per questi tipi di isolamento la cellulosa viene solitamente utilizzata come isolamento (più o meno fortemente compresso).
  • Isolamento di soffitti e pavimenti: le fibre di cellulosa vengono anche utilizzate come isolante sfuso per l'isolamento termico di pavimenti o soffitti, compreso il successivo isolamento del soffitto del piano superiore. Tra le altre cose, la cellulosa causa un eccellente isolamento acustico.
  • Isolamento di facciata: un isolamento di facciata con cellulosa è adatto solo per edifici con struttura in legno.
  • Isolamento interno delle pareti esterne: un classico campo di applicazione dell'isolamento della cellulosa è l'isolamento interno delle pareti esterne nella ristrutturazione di vecchi edifici e nell'isolamento termico degli edifici elencati. A causa delle loro proprietà di diffusione e della loro attività capillare, la cellulosa è particolarmente adatta per questo tipo di isolamento. In costruzioni a doppio guscio sono possibili anche soffianti isolamenti, altrimenti l'isolamento termico avviene per mezzo di pannelli isolanti o l'applicazione delle scaglie di cellulosa in un processo a spruzzo.
  • Isolamento termico negli interni.
  • Sistemi compositi di isolamento termico (ETICS): Nel contesto di ETICS, l'isolamento in cellulosa viene utilizzato principalmente in combinazione con altri materiali di isolamento termico ecologico, come i pannelli isolanti in fibra di legno.

Vantaggi dell'isolamento termico con cellulosa

I vantaggi dell'isolamento termico con cellulosa sono:

  • Ottime capacità di isolamento termico.
  • Economia a causa dei bassi prezzi e dello spessore di isolamento moderato.
  • Stabilità dimensionale: anche l'isolamento in fiocchi di cellulosa ha un'elevata stabilità dimensionale. A differenza dei materiali isolanti a granuli come la perlite, i fiocchi di cellulosa possono essere pressati e compattati in larga misura anche con l'isolamento a soffio. L'isolamento in scaglie con fiocchi di cellulosa ottimizza questa proprietà.
  • Elasticità: pannelli isolanti termici, materassini o fogli di cellulosa sono altamente elastici e quindi si adattano alle più diverse condizioni strutturali.
  • Diffusione-apertura e attività capillare: la cellulosa è altamente permeabile e capillare-attiva. Grazie alla loro bassissima resistenza alla diffusione del vapore acqueo, l'isolamento in cellulosa è quindi anche ottimamente adatto per l'isolamento interno delle pareti esterne.
  • Buone proprietà di isolamento termico e acustico: a seconda del produttore e della consistenza dell'isolamento, gli effetti fonoassorbenti della cellulosa possono arrivare fino a 49 dB.
  • Peso ridotto: grazie alla loro densità apparente relativamente bassa, gli isolanti cellulosici sono adatti anche per l'isolamento termico dei tetti a falda e di altre aree di edifici sensibili al peso.
  • Valutazione eccezionale del ciclo di vita: la cellulosa è una risorsa naturale e rinnovabile. Anche il bilancio energetico nella loro produzione industriale è favorevole.
  • Protezione da parassiti e muffe: gli isolanti in cellulosa sono protetti dagli additivi contro l'infestazione da parassiti e sono in gran parte resistenti alle muffe.

Svantaggi di un isolamento in cellulosa

Gli svantaggi di un isolamento in cellulosa sono

  • Bassa capacità di carico meccanico del materiale isolante: l'isolamento in cellulosa può essere utilizzato solo laddove vi siano pochi o nessun requisito per la resistenza meccanica del materiale isolante. Sebbene l'isolamento del pavimento o del soffitto in cellulosa sia efficace in termini di prestazioni di isolamento e isolamento acustico, i carichi meccanici devono essere ammortizzati da altri materiali.
  • Resistenza all'umidità limitata: gli isolamenti in cellulosa possono essere utilizzati solo in un ambiente secco. Il materiale non è resistente all'umidità e - una volta imbevuto - difficile da risciacquare.
  • Infiammabilità: la maggior parte degli isolamenti cellulosici sono normalmente infiammabili anche dopo l'aggiunta di ritardanti di fiamma e bruciano anche a temperature relativamente basse. In singoli casi, le proprietà antincendio dell'isolamento in cellulosa possono essere ottimizzate secondo lo stato "parzialmente ignifugo". In caso di incendio, non vengono emesse emissioni esplicitamente tossiche.

Come viene lavorata la cellulosa?

Quando si lavora con la cellulosa, dipende dalla consistenza con cui il materiale deve essere usato:

  • Isolamento a soffiaggio: l'isolamento a soffio è un tipico campo di applicazione della cellulosa. Possono essere realizzati solo con attrezzature speciali.
  • Intrappolamento di massa: il trascinamento di massa con cellulosa non ha requisiti tecnici particolari. Dal punto di vista del diritto edilizio, possono anche essere realizzati come contributo personale.
  • Isolamento spray: l'isolamento spray in cellulosa è un nuovo processo. Per questo, i fiocchi di cellulosa vengono inumiditi, miscelati con piccole quantità di adesivo e spruzzati sulla parete con l'ausilio di attrezzature speciali. Questo metodo crea uno strato isolante simile a una lastra fino a 120 mm di spessore, che si adatta alle pareti esattamente e perfettamente, anche in caso di irregolarità o forme costruttive difficili. Ancora una volta, è necessaria l'esperienza di uno specialista. La cellulosa spray viene principalmente utilizzata per l'isolamento interno negli edifici storici, quindi viene creata una superficie della parete piana, ad esempio mediante l'applicazione di intonaco di argilla o calce.
  • Lastre in cellulosa: sono incollati pannelli isolanti termici, materassini o fogli di cellulosa. La lavorazione può essere eseguita con i soliti utensili di legno.

Smontaggio, riciclaggio, smaltimento

Lo sforzo di smantellamento per un isolamento in cellulosa è basso. Le scaglie di cellulosa allentate o gonfiate sono riciclabili e possono essere riutilizzate almeno teoricamente come materiale isolante. La cellulosa è landfillable senza alcune condizioni speciali. La cellulosa viene smaltita correttamente nell'ambito del normale incenerimento dei rifiuti.

Salute, sicurezza e salute

La cellulosa usata è un materiale isolante per la salute assolutamente innocuo, non rilascia emissioni nocive. Alcuni prodotti hanno certificati indipendenti del loro stato privo di inquinamento. L'isolamento in cellulosa con un contenuto di carta da macero di almeno l'80% viene fornito con il marchio Ecolabel RAL-ZU 36.

Emissioni di polveri sottili durante la fase di installazione

Nella fase di installazione e lavorazione dell'isolamento cellulosico, è stato misurato l'inquinamento da particelle, che supera il cosiddetto valore TRK - la concentrazione tecnica standard - da un multiplo di 2 mg / m3. Nel caso dell'isolamento a soffio con cellulosa vengono rilasciati 11 mg di polvere fine per m3, mentre l'uso di cellulosa spruzzata produce 21 mg / m3 di polvere fine. Sebbene non vi siano valori limite ufficiali per gli effetti dannosi delle polveri cellulosiche da parte dell'industria edile, si sospetta un potenziale effetto cancerogeno, simile al valore RTK per le polveri di legno. Soprattutto, la gestione regolare e professionale degli isolanti in cellulosa è quindi indispensabile per il mantenimento di adeguate norme di sicurezza e di salute (protezione della bocca, maschera respiratoria). Con l'isolamento soffiato con scaglie di cellulosa, il carico di polvere può essere significativamente ridotto da un circuito chiuso di iniezione e aspirazione.

Consigli e trucchi

L'isolamento in cellulosa può essere utilizzato in molti modi, ma può essere effettuato solo in aree asciutte dell'edificio. Grazie alle sue proprietà di diffusione e alla sua attività capillare, questo materiale isolante è ideale per la ristrutturazione di vecchi edifici e per l'isolamento interno delle pareti esterne.

Scheda Video: MASCARA VOLUMIZZANTE FAI DA TE! come fare un mascara naturale in casa con olio di ricino