Trattamento chimico delle acque: cosa si sta facendo?

Al fine di ottenere una qualità dell'acqua in base ai requisiti di qualità dell'Ordinanza sull'acqua potabile, sono necessarie diverse procedure. Quali procedure possono essere previste per i processi di trattamento chimico e cosa servono, ha spiegato in dettaglio questo contributo.

Diversi processi nel trattamento delle acque

Oltre ai processi biologici, che sono poco utilizzati nel trattamento dell'acqua potabile, e ai processi fisici (compresi i processi meccanici), esistono anche processi di trattamento chimico.

Essenzialmente, questi sono:

  • ossidazione
  • disinfezione
  • Decarbonizzazione / ammorbidimento
  • scambio ionico

Inoltre, ci sono alcuni processi speciali, come l'ozonizzazione, che non solo disinfetta l'acqua, ma allo stesso tempo ossida il ferro e il manganese e lo rimuove.

ossidazione

L'ossidazione è una reazione chimica in cui una sostanza emette elettroni. È cambiato da esso. Un'altra sostanza assorbe questo elettrone rilasciato e quindi viene anche modificata. Le reazioni di ossidazione sono comuni in chimica.

Determinano l'interazione mutevole delle sostanze. Ogni ossidazione richiede sempre una riduzione. Riguarda la sostanza che assorbe l'elettrone emesso.

Ad esempio, per poter rimuovere il ferro dall'acqua, prima i composti di ferro che si sciolgono nell'acqua devono essere ossidati. Lo stesso vale per il manganese presente nell'acqua. Le sostanze che causano l'ossidazione sono chiamate ossidanti.

disinfezione

Per la disinfezione dell'acqua potabile secondo l'ordinanza sull'acqua potabile sono permesse solo alcune sostanze. Nel complesso, questo è il biossido di cloro e cloro, ma anche alcune altre sostanze, come l'ozono, sono approvate secondo l'ordinanza sull'acqua potabile per la disinfezione.

Per tutte le sostanze aggiunte, tuttavia, il loro uso deve essere tecnicamente o igienicamente assolutamente necessario. Inoltre, vi è un rigoroso requisito di minimizzazione per l'uso.

Decarbonizzazione / ammorbidimento

Nella decarbonizzazione, solo la durezza carbonatica è ridotta, ma nel rammollimento, la durezza totale dell'acqua. Entrambi i metodi sono utilizzati solo se la durezza dell'acqua dell'acqua grezza lo rende necessario.

scambio ionico

Usando gli scambiatori di ioni, alcune sostanze possono essere rimosse dall'acqua e sostituite con altre. Un esempio di ciò sono i sistemi di scambio ionico per l'addolcimento dell'acqua, ma il principio funziona anche con altre sostanze.

Consigli e trucchi

Con una buona acqua di avvio, spesso è necessaria solo la regolazione dei parametri dell'acqua (valore pH e valori di controllo tecnico simili).

Scheda Video: Flottazione, trattamento acque e fanghi - Hydro Italia srl