Pulire con il pulitore a vapore

La pulizia è faticosa e letteralmente senza fine. Pertanto, tutti sono contenti quando la pulizia periodica di vari dispositivi e prodotti è più semplice e rapida. La pulizia con il pulitore a vapore è un vero sollievo. Tuttavia, è necessario conoscere bene i limiti e le possibilità del pulitore a vapore.

Dal getto di vapore al pulitore a vapore

Verso la metà del secolo scorso, il getto di vapore si è affermato con successo nel commercio e nell'industria. In altre aree, come la pulizia della biancheria, l'efficienza del vapore è stata utilizzata per molti decenni per risolvere le particelle di sporco. Con componenti elettronici e meccanici sempre più piccoli, il principio della pulizia a vapore ha trovato la sua strada anche nelle case e nel miglioramento domestico.

Realtà e pubblicità al pulitore a vapore

Non solo diversi produttori hanno riconosciuto il potenziale del pulitore a vapore. Soprattutto l'industria pubblicitaria non si stancherà di rappresentare i pulitori a vapore come un miracoloso tuttofare. È un peccato Perché non raro, il pulitore a vapore è quindi acquistato con aspettative completamente esagerate. Ad esempio, viene menzionato l'uso del pulitore a vapore contro gli acari.

Per il pulitore a vapore non è adatto

Si afferma ancora che il pulitore a vapore è adatto anche per questo tipo di lavoro o anche per la pulizia dei materassi. Questo è solo parzialmente vero. Segui i link per sapere perché un pulitore a vapore non è adatto.

Pulizia con il pulitore a vapore: il principio di funzionamento

Non di rado, il pulitore a vapore finisce per arrabbiarsi nell'angolo. Il pulitore a vapore è in realtà uno strumento efficace per una pulizia rapida. Per questo è innanzitutto importante conoscere il principio di funzionamento del pulitore a vapore:

  • il vapore caldo (100 gradi Celsius e più) viene espulso ad alta pressione (fino a 4,5 bar) e quindi molto veloce (fino a 180 km / h)
  • Le particelle di sporco vengono rilasciate dal calore, dalla velocità o dalla pressione
  • La condensazione immediata non supporta solo superficialmente la soluzione del terreno

Mentre un pennello o una scopa possono agire solo "dall'alto" su particelle di sporco, il vapore entra parzialmente e sotto la sporcizia e si condensa qui. Questo scioglie lo sporco ancora meglio.

Il problema: lo sporco è risolto solo meccanicamente dal punto di vista termico

Successivamente, lo sporco con la copertura del mop deve essere asciugato. Ma qui inizia anche la parte di pulizia con il pulitore a vapore, che è felice di essere sottratto. Alcune particelle di sporco, ad esempio a base di grassi, non sono disciolte, ma solo "lavabili". Di conseguenza, tali contaminanti sono a volte solo imbrattati. Questo spiega il rivestimento appiccicoso che si trova spesso dopo la pulizia con il pulitore a vapore sui rivestimenti per pavimenti. Sul vetro, questo fenomeno può essere visto sotto forma di strisce.

Pulizia efficiente con il pulitore a vapore

Pertanto, si consiglia di eseguire numerosi lavori con il pulitore a vapore, ad esempio con un detergente adatto (detergente per pavimenti, detergente per vetri ecc.) Da rielaborare. Tuttavia, risparmi un sacco di tempo, perché lo sporco è già risolto.

Ora deve essere ulteriormente risolto in modo che possa essere trasportato meglio. Soprattutto, puoi pulire molto bene gli angoli che sono difficili da raggiungere manualmente. Nonostante il doppio del lavoro, la pulizia non è solo più veloce, ma anche molto più efficiente della semplice spazzolatura.

Consigli e trucchi

Altre informazioni preziose su come utilizzare correttamente il pulitore a vapore, abbiamo riassunto qui per voi in dettaglio.

Scheda Video: PULIRE CON IL VAPORE-Tutti i segreti (e puliamo insieme!!!)