Tavolo da pranzo: quanto spazio devi aspettarti?

Quando si tratta di acquistare un nuovo tavolo da pranzo, c'è spesso incertezza sulle dimensioni necessarie. Quali dimensioni sono utili per quante persone e quanto spazio devi aspettarti a persona, imparerai in dettaglio in questo post.

I requisiti di spazio a colpo d'occhio

La tabella seguente offre una breve panoramica di quali valori standard sono diventati standard per quanto riguarda la larghezza del sito:

livello di comfortSpazio richiesto (in cm)
molto stretto40 - 50 cm
ristretto50 cm
cibo medio, piacevole possibile60 cm
comodo70 cm

senso

Si può quindi presumere che su un tavolo largo 90 cm sui lati lunghi 4 persone possano mangiare solo angusti. In questo caso sarebbe meglio scegliere un tavolo che abbia almeno 120 cm, meglio ancora 140 cm di larghezza.

Le larghezze dovrebbero essere prese in considerazione quando si acquista un tavolo da pranzo allungabile. Così, per esempio, su un Ausziehstück largo 100 cm 2 altre persone sistemano comodamente, in caso di emergenza, 4 persone possono mangiare lì un po 'angusta.

larghezze sedia

Naturalmente, quando pianifichi, devi sempre considerare le larghezze della sedia disponibili, non solo la superficie del tavolo. Anche le sedie troppo strette o troppo larghe appaiono visivamente spesso non belle.

Tavoli rotondi

Se un tavolo da pranzo è rotondo, la questione dello spazio diventa molto più difficile. Alcune linee guida dovrebbero illustrarlo ancora una volta:

diametro Tabellapersone massimepersone comode
90 cmmassimo 6 personecomodamente 4 persone
150 cmmassimo 10 personecomodamente 6 persone

Si noti che anche con tavole rotonde è disponibile meno spazio per cibo o bevande. Nella tua pianificazione, dovresti sempre iniziare dalla "misura comoda".

Consigli e trucchi

Molte tavole rotonde possono essere ingrandite inserendo pannelli e trasformate in tavoli ovali. Nota in tal caso che l'illuminazione per il tavolo da pranzo ma poi spesso non è più ottimale.

Scheda Video: Pagare il Conto [Etichetta] - A chi tocca pagare il conto | Diego Trambaioli