A poco a poco carteggiare le porte


Le porte in legno, come le semplici porte in stile moderno, possono essere facilmente levigate sulle loro superfici uniformi, proprio come le normali porte in acciaio. Si consiglia spesso la levigatura di porte a cassetta o porte in vetro con telaio separato e richieste di riempimento per utensili di rettifica più fini e lavori manuali.

Superfici e profili

Chi vuole sabbiare le porte, di solito ha in mente le superfici della porta. Entrambe le porte in legno e acciaio possono essere facilmente levigate durante una ristrutturazione e preparate per un nuovo strato di vernice o vernice. Le ante lisce richiedono poco sforzo con una levigatrice orbitale elettrica.

I profili laterali della maggior parte dei tipi di porte sono costituiti da due superfici di corsa strette disposte ad angolo retto l'una rispetto all'altra. Per levigare i profili, è adatto un delta o una smerigliatrice angolare. Lo stesso vale per i profili dei contatori nel telaio della porta.

Superfici irregolari e a gradini

Più complessa è la levigatura delle porte, che consiste in un telaio con elementi di riempimento o elementi di ante in più parti come le ante delle cassette. Se è inteso un restauro delle porte, si raccomanda di lavorare a mano. In questo tipo di lavorazione, si può sentire e regolare un cedimento del materiale o connessioni instabili quando si esercita la pressione di rettifica.

Modanature o profili di gioielli incisi su una porta di legno sono delicati e di difficile accesso. Con piccoli supporti abrasivi di forma appropriata, le superfici e i depositi possono essere molati a fondo e delicatamente. Supporti abrasivi adatti o ausiliari per la levigatura manuale sono:

  • blocchi di legno
  • molatura blocchi
  • levigatura spugne

I migliori risultati di levigatura si ottengono con la carta vetrata tirata liberamente sulle dita. Questo lavoro è elaborato, ma anche molto delicato. A seconda delle condizioni della porta, potrebbe essere possibile smontare i rivestimenti inchiodati.

In alcuni casi, scegliere le porte per rimuovere vecchie pitture e vernici è un'alternativa di supporto o di ablazione.

Questo è come si macina una porta

  • Abrasivi da 120 a 400 grit
  • Sander oscillante
  • Smerigliatrice angolare o delta
  • aspirapolvere
  • Spazzola spessa con setole lunghe e morbide
  • panno dell'aderenza
  • Nastro adesivo in crepe

1. Rimuovere i raccordi della porta

Rimuovere tutti i coperchi e gli elementi di fissaggio in metallo dall'anta, dal telaio della porta e / o dal telaio della porta. Se il meccanismo di bloccaggio o le parti mobili sono esposti, incollali per proteggerli dalla polvere di levigatura.

2. Riempi la porta

Prima di levigare, riempire tutti i punti aperti, crepe e fori con mastice di legno secondo le istruzioni del produttore. Rimuovi le schegge.

3. sezione lucidata

Iniziare con l'abrasivo più ruvido con una granulometria compresa tra 120 e 250. Quando si utilizzano più materiali abrasivi, assicurarsi di utilizzare lo stesso grado per tutte le operazioni di levigatura in un'unica passata. Macinare con movimenti circolari o a croce.

4. Molatura fine

Aumentare la grana fino ad almeno 400 per l'ultimo ciclo di levigatura. Dopo ogni ciclo di levigatura, rimuovere la polvere con un aspirapolvere, spazzolare i profili con un pennello, quindi pulire con un panno antisporco.

5. Adescamento

Applicare secondo le istruzioni del produttore sul primer o primer e lasciare asciugare.

6. riaffilatura

Una riaffilatura finale con 400 grana o più fine aumenta la durata della prossima mano.

Consigli e trucchi

Se vuoi glassare la porta, devi stare più attento a non lasciare segni durante la levigatura.


Scheda Video: Come restaurare le porte interne in legno. How to restore wooden doors