Finalmente vivi senza affitto - ma: i costi aggiuntivi?

Le spese condominiali sono una questione molto importante per i proprietari di immobili altrimenti privi di affitto, in quanto si tratta di un sacco di soldi. Se vuoi conservare di più nel tuo conto bancario, hai bisogno di nuove idee, perché una grande parte dei costi operativi potrebbe essere presto salvata.

Dopo che la nuova casa di famiglia è pronta per vivere e arredata in modo confortevole, le ultime scatole mobili sono disfatte e tutti i futuri residenti sono anche correttamente irreggimentati, rimane per il proprietario della casa solo pochissimo tempo per riprendersi finanziariamente un po '.

Costi operativi - pagare di nuovo?

Dopo solo poche settimane, la nuova letterbox di posta elettronica si riempie di contenuti seri, perché: le prime notifiche e le fatture per i costi accessori sono in attesa di elaborazione. Chiunque sia stato a casa in un appartamento in affitto, ovviamente, conosce il meglio e almeno non del tutto sorprendente con i pagamenti per l'elettricità, l'annuncio di visita di Bezirksschornsteinfeger o una fattura fiscale della comunità di fronte. Ma cosa succede a te in generale?

Finalmente vivi senza affitto - ma: i costi aggiuntivi?: della

Affitto Appartamento vs. Casa nel confronto dei costi di casa

In termini di contenuto, i componenti dei costi operativi per un appartamento in affitto difficilmente differiscono da quelli della propria casa di famiglia. Di norma, solo l'altezza dei singoli articoli per spazio abitativo comparabile per metro quadrato cambia a favore il proprietario della casa, dal momento che i costi accessori non sono assegnati a più, ma solo a un inquilino. I proprietari di case, al contrario degli inquilini, hanno anche opzioni molto migliori e molto più da scegliere nella selezione di servizi specifici intorno alla casa e al terreno, in particolare fornitori a basso costo e quindi influenzano attivamente l'ammontare dei costi accessori.

Risolti i costi aggiuntivi in ​​dettaglio

Se mensile, semestrale o una volta per anno civile, il tuo account deve far fronte a molti pagamenti. Le spese obbligatorie inevitabili includono essenzialmente i seguenti nove tipi di costi operativi:

  • Costi di riscaldamento (a seconda del tipo di carburante della casa; 100 m² 1.300 - 1.400 €)
  • Spese per acque reflue, acqua dolce e acqua piovana (tasse comunali, famiglia di 4 persone circa 1.000 - 1300 € / anno)
  • Elettricità (rate mensili e fatturazione di fine anno; 50 - 100 € a 120 m²)
  • Garbage collection (tasse municipali come una quota annuale una tantum; 150 - 250 € / anno per 4 persone)
  • Manutenzione del riscaldamento (regolata dal legislatore specifico del paese e design-dipendente)
  • Pulizia delle strade (a carico comunale come consegna annuale ca. 150 € )
  • Imposta immobiliare (avviso di tassa immobiliare nell'anno di novembre di ogni anno dal comune; 50 – 150 €)
  • Assicurazione edilizia e responsabilità civile (pagamenti annuali e rivalutazioni dei premi assicurativi, a seconda delle dimensioni tra 200 e 500 € / anno)
  • Spazzacamino (a seconda del tipo di riscaldamento fino a due volte l'anno; 40 - 100 € / anno)

I confronti di prezzo sono utili in termini di costi operativi

Per il totale di tutte le utenze, la casa per metro quadrato di spazio abitativo è tra 2, - e 3, - Euro dovrebbe prendere in considerazione. Quanto segue si applica: maggiore è la qualità delle apparecchiature, più gravi saranno i costi operativi. Sebbene molti di questi articoli possano generare risparmi, tanto più accurata è stata la ricerca di un fornitore a basso costo, come l'elettricità o il settore assicurativo. Soprattutto per quanto riguarda i costi di riscaldamento e la fornitura di energia elettrica, i proprietari di case possono guardare avanti a una rete relativamente ampia di fornitori con potenziali risparmi, che spesso non è sufficiente ogni anno importo in euro a quattro cifre può capire

Nota i costi operativi nascosti

Di solito arrivano inaspettatamente, ma sempre a volte quando non possono essere utilizzati affatto: danni non pianificati e riparazioni legate all'età. Anche in periodi economicamente positivi, i proprietari di case responsabili dovrebbero creare riserve che dovrebbero ammontare a almeno 50 centesimi per metro quadrato di superficie abitabile al mese. Anche il periodo di garanzia più lungo per componenti del sistema di riscaldamento finirà per concludersi, il primo rinnovo è dovuto o c'è un danno all'acqua, l'assicurazione non vuole pagare per intero. Quindi rimani sempre liquido, in modo che gli imprevisti piccoli o grandi disastri non finiscano in un fiasco finanziario.

I costi annuali della casa in particolare

Una certa indicazione di quanto sia alta la media federale delle spese correnti per la cosiddetta locazione nascosta, fornisce un'analisi regolare, che pubblica la federazione degli inquilini tedeschi una volta all'anno. Tuttavia, queste cifre sono solo indicative, a seconda di molti fattori individuali e diversi a seconda dello stato.

Costi aggiuntivi annuali a seconda dello spazio abitativo esistente

panoramica dei costiprezzo
Superficie abitabile usata (m²)spese annuali (EUR)
Da 70 a 801.848, - a 2.112, -
fino al 902.376,-
fino a 1002.640,-
a 1102.904,-
a 1203.168,-

fonte: Dati medi sui costi accessori dall'associazione tedesca degli inquilini 2014

Il controllo è tutto con i costi aggiuntivi

Soprattutto nel caso delle rate mensili da pagare al fornitore di energia contrattuale, il loro ammontare si basa su cifre chiave piuttosto fittizie nel primo-due anni. Questi valori non coincidono necessariamente con i dati relativi al consumo reale, che vengono calcolati solo alla fine dell'anno. Mediante letture individuali e regolari dei consumi presso i contatori interni, pertanto, eventuali costi operativi rimborsabili nel budget finanziario personale dovrebbero essere adeguati di volta in volta.

Risparmiare costi operativi non è avaro, ma ragione!

Nel caso dei nove tipi di costi accessori menzionati all'inizio per la propria casa auto-abitata, i proprietari municipali non possono essere influenzati dalle tasse municipali. Supponendo che uno o più residenti si impegnino in un'attività commerciale, tali spese saranno parzialmente rifinanziate nell'eccedenza di reddito o nella dichiarazione dei redditi annuali, ma dovranno comunque essere pagate per intero. Ci sono ancora molte opzioni per risparmiare sulle utility e molte di queste opzioni sono già state prese in considerazione dalla maggior parte dei costruttori di case durante la fase di pianificazione della costruzione. Il consumo di energia per il riscaldamento e il trattamento dell'acqua calda è uno dei maggiori fattori che influenzano il livello dei costi accessori.

Ridurre al minimo i costi di riscaldamento consente di risparmiare denaro

1,43 euro - dice l'Associazione tedesca degli inquilini - devono essere spesi mensilmente per metro quadrato e conviene davvero mettere alla prova tutti i fattori controllabili. Principalmente questi sono quelli che possono essere implementati senza sacrificare la qualità della vita, ma apportano un vantaggio finanziario e includono, ad esempio:

  • Ventilazione adeguata: ripetutamente ogni giorno 5 - 10 min. "In onda";
  • Per regolare le temperature della stanza: diminuire di solo 1° risparmia circa il 6% dell'energia per il riscaldamento;
  • Rispetto della temperatura di comfort: soggiorno / cucina / notte 20° / 18° / 16°;
  • Temperature più basse: spazi abitativi di notte al 5°, stanze disabitate al massimo Ridurre 12° - 15°;
  • Controllare settimanalmente l'impianto di riscaldamento per la corretta pressione dell'acqua, la temperatura e la riduzione notturna aiuta a ridurre i consumi Dal 5 al 10% in meno;

Ridurre rapidamente i costi dell'elettricità è redditizio

Chi non pensa prima di affrontare il cambiamento a lungo pianificato del fornitore di energia? In effetti, dovresti provare a passare a un fornitore di energia elettrica più economico per ottenere una migliore presa sui suoi costi di utilità. Tuttavia, viene anche avvertito di speranze esagerate, come è già stato segnalato più volte sul portale di "test.de", ad esempio:

  • "Calcolatore di tasso Elettricità: no Il portale di confronto è buono "o
  • "Fornitore di energia elettrica a basso costo: solo 2 su 49 tariffe sono giuste"

Ridurre i costi operativi per l'elettricità: l'autotest

Va bene, come siamo stati in grado di trovare nel breve controllo rapido su uno dei due principali portali di confronto energetico. Dati di base: Brema, famiglia di 3 persone, consumo fittizio di 4.250 kWh per uso privato e senza pretesa di "cambiare bonus", che è già legata a termini e condizioni a volte piuttosto abituati a "abituarsi a". Il fornitore di base sarebbe: elettricità swb con costi annuali di 1.166,21 euro.

L'agonia di scelta tra 111 tariffe:

prezzorisparmiofornitoreOsservazioni
964,15 €202,07 €ENSTROGAFissazione dei prezzi per 12 mesi
977,64 €188,57 €EVDidem
980,85 €185,37 €eprimodito + consigliato dal 94% dei clienti

Per inciso, la tariffa bluegreen di swt (Stadtwerke Tübingen) è atterrato al terzo posto con € 1.373,18, che, tuttavia, avrebbe concesso un bonus di € 100 a determinate condizioni.

Apparecchi elettrici dalla rete - LA soluzione?

Certamente no, almeno non indiscriminatamente, sconsideratamente ea spese della vita e della qualità della vita dei coinquilini. Non dovrebbe essere spiegato in dettaglio a questo punto, il che significa che la modalità stand-by e come attenta visitatore del nostro portale sa anche molto tempo fa che i riscaldatori di potenziamento elettrici, come i riscaldatori a infrarossi, sono piuttosto costosi. Vale la pena di apprezzare le tanto apprezzate soluzioni per il risparmio energetico per la vita in rete: un nuovo tedesco chiamato anche casa intelligente, che ora sta iniziando a imporre lentamente. Sono progettati per una gestione ottimale dell'energia in casa, forniscono temperature di benessere e possono essere utilizzati in combinazione con l'impianto fotovoltaico sul tetto fino a 70 percento Risparmia i costi dell'elettricità.

Smart Home: dopo aver misurato è controllato

Anche se mancano ancora standard incrociati tra i produttori e (quasi) ogni marca cucina la propria zuppa, la vita in rete può fare moltissimo per ridurre al massimo i costi accessori di elettricità e riscaldamento. I moderni sistemi della 2a generazione non solo rilevano i guzzlers di potenza attraverso le misurazioni, ma sono anche "adattivi" e regolano il flusso di energia nei punti in cui è attualmente necessario, se lo si desidera, anche tramite telecomando.

Fotovoltaico: ne vale la pena?

Alcuni anni fa, era ancora possibile utilizzare l'energia del sole per ridurre i costi accessori, grazie a generosi programmi di investimento governativo. Date le circostanze della ripartizione EEG e delle attuali spese di assicurazione e manutenzione, tuttavia, il significato di tale investimento (da 10.000 euro in su) deve essere fortemente messo in dubbio. Piuttosto più economico sembra l'affitto a lungo termine di un impianto fotovoltaico, la potenza, ma poi dovrebbe essere inferiore a 10 kWp, al fine di beneficiare dell'esenzione dei dazi.

Consigli e trucchi

Risparmiare energia e quindi una parte sostanziale dei costi accessori per la casa richiede oggi una competenza molto complessa. Proprietari di case e futuri costruttori in spe dovrebbero andare oltre sempre avere una buona conoscenza delle leggi e dei regolamenti specifici per paese. Una consulenza energetica professionale aiuta, tra l'altro con un trasferimento di costi fino al 60% (max. 800, - € per una casa di famiglia) può essere supportato dal KfW.

Scheda Video: Erkenci Kuş episode 14 English subtitles & sub it es br fr