Costi di riscaldamento a pavimento

Una volta che il riscaldamento a pavimento è stato pianificato e configurato, un altro aspetto importante del calcolo è all'ordine del giorno. Dopo aver già risparmiato un sacco di energia con questa forma di riscaldamento e utilizzare il calore in modo efficiente, il fattore di costo dovrebbe essere calcolato perfettamente anche al momento dell'acquisto e confrontato favorevolmente con un confronto di diverse offerte. Naturalmente, il costo effettivo dipende da quanti metri quadrati di riscaldamento a pavimento dovrebbero essere forniti e disposti. Inoltre, la scelta dei materiali per l'isolamento e Bodenebnung, e le altre attrezzature di lavoro svolge un ruolo importante. Il cliente può risparmiare denaro ovunque se solo si guarda intorno in modo completo e non sceglie la prima offerta senza fare confronti mirati con altri sistemi di riscaldamento a pavimento.

Risparmio energetico e costi bassi

Per risparmiare denaro e decidere il prezzo migliore per il riscaldamento a pavimento, è necessario chiarire in anticipo i seguenti fattori:

  • Quale tipo di riscaldamento a pavimento è scelto (elettrico o acqua calda)?
  • Si tratta di un vecchio edificio o di un nuovo edificio in cui viene posato il riscaldamento a pavimento?
  • Risultante dal punto precedente: quanto deve essere isolato il terreno?
  • Quanti metri quadrati vengono riscaldati?
  • Quale pavimento visibile coprirà più tardi il riscaldamento a pavimento?

Tutti questi aspetti sono decisivi per il prezzo di acquisto in euro, in quanto decidono in modo significativo sulla quantità di conduttori di calore, nonché sui materiali per la preparazione e l'effettivo lavoro di posa. Affinché i costi di posa siano ancora risparmiati, il costo dipende anche dalla superficie visibile, che porta a una diversa capacità di dissipazione del calore per dover posare più o meno cavi di riscaldamento o tubi di riscaldamento. Nel caso del riscaldamento a pavimento elettrico, gli specialisti affermano che non devono aspettarsi più di 38 euro per l'installazione al metro quadrato. In questo prezzo, il massetto per colmare le lacune, ma anche l'isolamento è incluso nel prezzo. I costi sono inferiori al prezzo per un riscaldamento convenzionale, ma anche al di sotto del prezzo per il riscaldamento a pavimento con acqua calda, che è stabilito a 45 euro al metro quadrato. Chi sceglie una buona superficie visibile a emissione di calore non solo risparmierà con l'installazione, ma anche con il funzionamento del riscaldamento a pavimento e otterrà vantaggi. Se si installa il riscaldamento a pavimento da soli, è possibile ridurre i costi fino a 10 euro al m² con il proprio contributo.

I costi possono essere salvati qui

artigiano

artigiano

Quando acquisti per il riscaldamento a pavimento non devi rinunciare alle offerte di produttori rinomati. Da un lato convince qui una qualità duratura e una lunga garanzia, che promette al produttore l'edificio e l'uso duraturo. D'altra parte, il riscaldamento a pavimento è molto efficiente dal punto di vista energetico e si avvale della legge fisica del riscaldamento crescente. Pertanto, non solo è possibile risparmiare sull'acquisizione, ma anche nella fase operativa e garantire che i costi per l'energia siano costantemente e costantemente ridotti. Con un confronto di offerte di alta qualità, il prezzo migliore può essere trovato rapidamente. L'isolamento può anche essere salvato senza sacrificare un'alta ritenzione di calore basata sui materiali scelti professionalmente. La situazione è diversa per il massetto, che è stato versato in forma liquida sopra i tubi di riscaldamento o tubi, era costoso, ma più efficiente e impedisce sacche d'aria, che ridurrebbe il trasferimento di calore attraverso la superficie visibile. La superficie visibile può essere scelta favorevolmente, ma con elevate proprietà di dissipazione del calore. Un rivestimento per pavimenti ottimale per un riscaldamento sottostante può essere di pietra, legno o moquette. Il tappeto è davvero il più economico, ma non il pavimento più vantaggioso per una dissipazione del calore efficiente.

Costi continui e manutenzione di esperti

Con una piena operatività di 24 ore tutto l'anno, il riscaldamento a pavimento per metro quadrato consumerebbe circa 600 kWh all'anno. Tuttavia, poiché il riscaldamento generalmente non viene utilizzato 24 ore al giorno, o nei mesi estivi quasi mai utilizzati, gli esperti citano il consumo energetico per m² con una media di 300 kWh. Questo è molto più economico di un riscaldatore convenzionale, in quanto fornisce il calore piuttosto puntualmente, ma non uniformemente distribuito sull'intera stanza. È necessaria una manutenzione annuale, i deficit vengono rivelati e si ottiene la massima funzionalità. I problemi con la distribuzione uniforme del calore possono essere rilevati così presto e riparati da uno specialista. Se non si aspetta il sistema di riscaldamento, si può essere sorpresi dai costi elevati, se c'è un difetto. La manutenzione è molto economica e può essere realizzata professionalmente in breve tempo. Grazie al calore distribuito molto meglio nella stanza, il riscaldamento a pavimento può ridurre i costi energetici e ottenere un piacevole calore, che si distribuisce perfettamente nella stanza e non solo nelle immediate vicinanze di un radiatore garantisce una temperatura piacevole.

Pro e contro per il riscaldamento a pavimento

Costi di riscaldamento a pavimento: riscaldamento

Costi di riscaldamento a pavimento: costi

Quando si costruisce una nuova casa, è relativamente facile applicare e installare il riscaldamento a pavimento direttamente sul pavimento appena versato. Nel vecchio edificio è necessario un lavoro preparatorio, che comporta non solo costi più elevati, ma anche un'enorme quantità di lavoro. Tuttavia, l'installazione è utile perché il riscaldamento a pavimento può risparmiare molta più energia rispetto a un sistema di riscaldamento convenzionale. Con il rivestimento del pavimento visibile correttamente selezionato, non ci sono controargomenti per il riscaldamento a pavimento oltre al carico di lavoro e il tempo in cui una stanza non può essere utilizzata a causa del tempo di asciugatura del massetto. Tuttavia, se scegli un tappeto molto spesso o una superficie meno permeabile al calore, non sentirai l'effetto positivo del riscaldamento a pavimento e consumi elevati costi di energia elettrica, perché il riscaldatore deve fornire più energia di un pavimento adatto.

Con il riscaldamento a pavimento è possibile riscaldare a un prezzo basso e risparmiare sui costi di installazione. Molti lavori possono essere realizzati senza l'assistenza di esperti e i materiali di lavoro sono economici da acquistare. L'atmosfera piacevole nella stanza sarà convincente, poiché i piedi freddi sono una cosa del passato e si diffonde un calore uniforme, il che è molto vantaggioso rispetto a un riscaldamento a punti e aumenta il benessere. Quando si posizionano i materiali giusti, la lavorazione professionale e la scelta della giusta distanza tra gli elementi riscaldanti in combinazione con la superficie visibile, il riscaldamento a pavimento può essere la prima scelta. Se il consumatore decide di utilizzare acqua o elettricità non fa alcuna differenza significativa nel costo del consumo di energia. Il riscaldamento a pavimento con elettricità è preferito perché è particolarmente efficiente nella dissipazione del calore e non viene fornito con acqua.

Scheda Video: Riscaldamento a PAVIMENTO vs RADIATORI