Acqua curativa

L'acqua medicinale è una categoria di acque specificamente definita per la quale non si applica l'ordinanza sull'acqua potabile. Per la cura dell'acqua valgono le proprie condizioni. Per essere "salutare" per definizione legale, deve avere proprietà aggiuntive molto specifiche.

Requisiti legali per le acque medicinali

Le acque curative sono in Germania medicinali approvati che sono liberamente disponibili.

I loro effetti benefici devono essere scientificamente provati e confermati ufficialmente. Praticamente tutte le acque medicinali sono adatte per l'uso a lungo termine. Esistono eccezioni isolate solo con determinate acque in relazione a determinate condizioni di malattia. Le acque curative non hanno effetti collaterali, anche nell'uso continuo.

Devono essere completamente puri e privi di additivi chimici. Come acque medicinali, può essere venduta solo acqua proveniente da sorgenti minerali ufficialmente approvate, confermate e verificate. Ci sono anche regolamenti speciali per l'imbottigliamento.

Le acque curative sono il tipo di acqua maggiormente testato in Germania. Attualmente ci sono circa 60 pozzi di guarigione.

effetto curativo

Gli effetti curativi e salutistici delle acque medicinali derivano dall'abbondanza di minerali naturali e oligoelementi in acque medicinali. Provengono da fonti di guarigione completamente pure e non devono essere alterati chimicamente.

Per l'approvazione come acqua medicinale anche una buona biodisponibilità dei minerali contenuti e degli oligoelementi è decisiva. Alta biodisponibilità significa che il corpo può assorbire molto facilmente le sostanze in esso contenute il più possibile.

Applicazione di acqua medicinale

L'acqua curativa è quasi sempre raccomandata per l'uso a lungo termine. Può anche essere bevuto come cura per più settimane. Per molte lamentele si raccomandano acque curative speciali. Le informazioni sugli ingredienti e le quantità richieste possono anche fornire dietologi o medici curanti.

Quando si applicano le quantità usuali di acqua non dovrebbe essere superato, se possibile. Da un consumo di acqua di oltre tre litri al giorno minaccia - nonostante l'alto contenuto di minerali - un arrossamento del corpo. Questo può avere conseguenze negative per la salute.

Il fabbisogno idrico giornaliero di un adulto è di circa 0,03 litri per kg di peso corporeo. Con un'alimentazione equilibrata, circa 1 litro di esso è coperto dal cibo. Il fabbisogno di liquido residuo di circa 1,5 litri al giorno può essere coperto in modo sicuro con acqua medicinale.

Reclami che possono essere migliorati con acqua curativa

Per alcuni disturbi, le acque curative sono spesso raccomandate.

zona gastrointestinale

In caso di bruciore di stomaco frequente, rigurgito, nausea ma anche sensazione di pienezza, le acque medicinali sono antiacidi naturali. Legano l'acido nello stomaco e aiutano a normalizzare la produzione di acido. Sono anche spesso efficaci nello stomaco irritabile e hanno un effetto antinfiammatorio pronunciato (gastrite).

Gli antiacidi (leganti acidi) come il sale di Bullrich o la soda o le medicine possono quasi sempre essere dispensati quando si usano acque curative adeguate. Particolarmente adatto per questo sono le acque medicinali ad alto contenuto di bicarbonato (da circa 1.300 mg / l). Dovrebbero essere bevuti a temperatura ambiente prima e durante i pasti.

Per costipazione, flatulenza e flora intestinale indebolita, le acque medicinali contenenti solfato sono particolarmente adatte. Anche qui deve essere garantito un contenuto di solfato di almeno 1.200 mg / l.

Fegato e bile

Nei disturbi funzionali del fegato, della cistifellea e del pancreas, anche le acque medicinali ad alto contenuto di solfato sono molto efficaci. Aiutano nella formazione degli enzimi digestivi, stimolano la funzione del pancreas e della cistifellea e irrigano i dotti biliari.

Dovrebbero essere sempre bevuti circa mezz'ora prima dei pasti, si consigliano circa 0,5 litri in aggiunta alla normale assunzione di liquidi.

Apparato urinario e reni

Per i calcoli urinari dipende dal tipo di pietra urinaria. Le acque curative possono influenzare la composizione e il valore del pH delle urine e quindi non solo prevengono la formazione di calcoli, ma anche parzialmente dissolvono le pietre.

I calcoli di ossalato di calcio più comuni sono soprattutto le acque medicinali ad alto contenuto di bicarbonato. Sono anche raccomandati per calcoli di acido urico e alti livelli di acido urico. Funzionano altrettanto bene e in modo affidabile come farmaci. Per i calcoli di cistina, le acque medicinali devono essere bevute con un contenuto di bicarbonato ancora più elevato (da circa 1.800 mg / l)

Al contrario, le pietre infettive e le pietre di fosfato di calcio vengono migliorate bevendo acque medicinali contenenti solfato.

Un'alta percentuale di solfato aiuta anche con le infezioni del tratto urinario, ha un decongestionante antinfiammatorio e mucoso. Adatte qui sono sia le acque medicinali bicarbonato di sodio, che il bicarbonato di magnesio e le acque medicinali con alto contenuto di solfato di calcio e acque medicinali gassate.

Carenza di minerali e metabolismo

Per carenza di calcio o di magnesio aiutare le acque curative con un contenuto corrispondentemente alto, con carie anche acque curative fluorurate con un contenuto di almeno 1 mg / l si dimostrano efficaci - ovviamente, solo come prevenzione.

In molte malattie metaboliche, anche le acque medicinali aiutano ad alleviare i sintomi. In iperacidità e diabete mellito si raccomandano in particolare acque ricche di bicarbonato e acque curative ricche di magnesio. Queste acque sono anche efficaci nella gotta e alti livelli di acido urico.

Con alti livelli di lipidi nel sangue, colesterolo alto e anche con l'obesità aiutano piuttosto le acque curative sulfathältige. Essi inibiscono l'assorbimento di alcuni componenti del cibo e hanno anche un effetto di soppressione dell'appetito. Per compensare le carenze minerali nel corpo può anche essere bevuto idrogencarbonato sotto le acque curative.

efficacia

L'efficacia delle acque medicinali è chiaramente dimostrata da studi scientifici nei reclami sopra menzionati. In molti casi, le acque curative sono altrettanto buone o addirittura migliori delle medicine, ma non hanno effetti collaterali.

Consigli e trucchi

Al mattino, bevendo a stomaco vuoto, le acque medicinali sono spesso ancora più efficaci. Strani concetti come bere acqua distillata o acqua osmotica o la cosiddetta "acqua di base" dovrebbero essere meglio dimenticati - le acque curative si sono rivelate efficaci.

Scheda Video: Acqua Curativa