Come calcolare correttamente il consumo di carburante


Non è sempre facile calcolare esattamente il consumo di carburante come proprietario. Laddove questo è importante, come eseguire i remaith in modo aritmetico e a cosa devi prestare attenzione quando calcoli il consumo di carburante, puoi quindi leggere in dettaglio in questo articolo.

Definizione dei costi di riscaldamento

In base al § 9 dell'ordinanza sui costi di riscaldamento (HeizkV), i costi dell'acqua calda devono essere detratti dai costi operativi calcolati, sostenuti in modo uniforme per calcolare i costi di riscaldamento.

Naturalmente, questo vale solo dove viene preparata l'acqua calda con l'impianto di riscaldamento. Se per la produzione di acqua calda vengono utilizzati scaldabagni o caldaie installate negli appartamenti, il calcolo chiaramente non si applica più.

Quindi i costi operativi calcolati sono anche i costi di riscaldamento allo stesso tempo, dal momento che ogni inquilino sostiene i costi per il proprio riscaldamento dell'acqua tramite i costi di energia elettrica.

Diversi mezzi di riscaldamento e residui

Nel caso dei cosiddetti vettori energetici non lineari, può accadere che ci sia una quantità iniziale e una quantità residua di riscaldamento all'inizio e alla fine di un periodo di liquidazione.

I vettori energetici non conduttivi sono:

  • olio da riscaldamento
  • GPL
  • Pellet (in ordine)

I livelli iniziali e residui dei mezzi di riscaldamento sono una ragione frequente per gli errori di fatturazione. Quasi un quinto di tutti i calcoli che sono stati identificati come errati sono causati da una gestione non corretta degli inventari iniziali o residui.

Procedura sbagliata

Nel complesso, ci sono sempre gli stessi tre errori nel calcolo:

  • l'inventario iniziale e / o rimanente è assunto pari a zero
  • lo stock iniziale e / o rimanente non sono inclusi nel calcolo
  • Le scorte iniziali e rimanenti sono calcolate su più periodi di fatturazione sempre con gli stessi valori (che logicamente non possono essere si)

Responsabilità per errori

La responsabilità di tali errori di calcolo è sempre attribuibile al proprietario della casa (proprietario). Un'eccezione è, ad esempio, quando l'agenzia di gestione immobiliare assume una società di insediamento. Per gli errori contabili, le società di fatturazione sono responsabili.

Problema di intercettazione

Il costo delle fonti energetiche, come il GPL o l'olio combustibile, cambia ad ogni consegna. Con consegna intermedia, questo si traduce in un problema.

In pratica, si devono considerare i seguenti valori:

  • Un saldo di apertura dal precedente periodo di liquidazione al prezzo allora valido
  • una consegna iniziale con il suo prezzo
  • possibilmente un'altra consegna ad un prezzo diverso
  • un resto, il cui prezzo non può essere determinato esattamente

La legge risolve il problema con una semplice regola:
L'olio combustibile viene consumato nell'ordine di acquisto. Pertanto, lo stock rimanente ha automaticamente sempre il prezzo dell'ultima consegna prima, se è inferiore a questo. Se lo stock rimanente è superiore alla quantità dell'ultima consegna, anche il prezzo dell'ultima consegna deve essere stimato per la quantità aggiuntiva.

Consumo di riscaldamento degli inquilini

Il pagamento dei costi di servizio deve essere effettuato in base a una chiave di distribuzione specifica. Anche il consumo dei singoli inquilini deve essere considerato almeno il 50%.

A tal fine, in ogni caso, i lettori devono essere presenti presso l'inquilino, il proprietario o una società di lettura deve leggere. Come padrone di casa puoi anche ricalcolare il kWh nel mezzo di riscaldamento come assegno:

  • L'olio per riscaldamento ha 10 kWh per litro
  • Il gas di città ha 4,5 kWh per m³
  • per il gas naturale L è 9 kWh per m³
  • per il gas naturale H, invece, 10,5 kWh per m³
  • Per il coke (raramente) si possono assumere 8 kWh per kg


Scheda Video: Come viene calcolato il carburante degli aerei? [Weesk 50]