Induzione - sì o no?

Negli anni '90, i consumatori si chiedevano: "Ceran hob - yes or no". Anche l'enorme progresso tecnico da allora è cambiato molto nella tecnologia della cucina. Pertanto, la cottura a induzione è stata a lungo tecnicamente matura e consolidata. Ora molti consumatori si stanno chiedendo di nuovo: Induzione: sì o no? Di seguito forniamo risposte che potrebbero rendere facile la tua decisione.

Principio di funzionamento dell'induzione

Genera vortici elettromagnetici. Quando colpiscono i metalli conduttivi, si riscaldano. In particolare, i metalli ferromagnetici si riscaldano molto quando i campi magnetici sono raggruppati in modo più efficiente. Il calore non viene quindi trasmesso da una fonte di calore: viene creato direttamente nel metallo.

Storia storica dell'induzione

Già nel 1831, il principio dell'induzione elettromagnetica fu scoperto da un totale di tre scienziati. Tuttavia, Michael Faraday è considerato il loro scopritore perché ha pubblicato i suoi primi risultati. Già nel corso del 19° secolo, sono stati pubblicati i primi piani per la costruzione di un fornello a induzione.

Induzione nel 20° secolo

All'epoca del miracolo economico tedesco, AEG riprese questa idea e costruì i primi fornelli a induzione. I tester erano entusiasti, ma la tecnologia era semplicemente troppo grande e costosa. Negli anni '70, ad esempio, Schott AG di Francoforte, che ha promosso lo sviluppo del piano di cottura in vetroceramica con tecnologia alogena o ad infrarossi, lo ha commercializzato con il proprio marchio "Ceran".

Prima sono arrivati ​​i fornelli in ceramica

Questa tecnologia è oggi così matura e poco costosa che i piani cottura alogeni o a infrarossi sono già all'avanguardia. Nel frattempo, tuttavia, questa posizione viene contestata dal piano cottura a induzione. Nel 2004 sono stati installati solo 30.000 piani cottura a induzione in Germania. Solo un anno dopo erano già 80.000.

Induzione e problemi di salute

Nel frattempo, l'induzione è arrivata da tempo nella nostra cucina. In particolare, la connessione "piano cottura a induzione e salute" mette in discussione molte persone. Dopo tutto, termini come "campi elettromagnetici", "corrente derivata", "rischi per pacemaker o anche feti" cadono.

L'indulgere ha fatto parte della nostra vita per molto tempo

In linea di principio, questa domanda è ovviamente giustificata. Tuttavia, poche persone si rendono conto che l'induzione ha fatto parte della nostra vita quotidiana per molti decenni:

  • Pickup (cassetta, nastro)
  • Alternatori (generatori)
  • sensori di velocità
  • Pickup (chitarra elettrica)
  • Betatron (radioterapia)
  • Pickup per i record

Se guardi questa lista, noti immediatamente componenti che nessuno ha mai chiesto per i campi elettromagnetici. La tecnologia è quindi utilizzata più ampiamente di quanto molti sospettano.

I moderni campi di induzione sono protetti

Per quanto riguarda la salute, si può affermare che i moderni piani cottura a induzione sono adeguatamente schermati. Con una distanza orizzontale (laterale) di 40 cm, non vi sono altri rischi per i portatori di pacemaker. La corrente di dispersione, che viene scaricata quando si toccano i vasi sopra il corpo, è anche una cosa del passato per i nuovi piani di cottura. Uno strato di grafite con messa a terra sulla vetroceramica aiuta.

Vantaggi dell'induzione

Rimangono quindi solo i punti in cui il piano di cottura a induzione può sfruttare i suoi vantaggi rispetto a un piano di cottura in vetroceramica convenzionale:

  • nessuna perdita di calore attraverso il trasporto
  • Quasi il 100 percento dell'energia viene convertita in calore
  • impostazione della temperatura molto veloce e precisa
  • Generazione della temperatura esclusivamente sulla pentola o sul tegame
  • in modo da non bruciare nella vetroceramica, poiché non si riscalda
  • Brucia quasi impossibile dopo la cottura (con un uso prolungato la pentola emette calore sulla superficie in vetroceramica)

Ma ci sono anche alcune cose contro l'induzione

Tuttavia, ci sono ancora alcuni aspetti che parlano contro l'induzione. Pertanto, le piastre di cottura a induzione sono ancora circa due volte più costose di un piano di cottura in vetroceramica. Il piano di cottura a induzione non raggiunge (ancora) la lunga durata di un piano di cottura in ceramica tradizionale. I risparmi energetici sono quindi completamente equalizzati. A tale scopo, devono essere acquistati vasi appropriati. Anche i vecchi vasi ferromagnetici sono spesso inadatti perché non sono sempre perfettamente a terra.

Per i bambini in cucina sempre piano cottura a induzione

In una famiglia con bambini, tuttavia, l'induzione è un vantaggio. Solo dopo un'operazione molto lunga, la vetroceramica può riscaldarsi di conseguenza. Il rischio di ustioni è quindi significativamente ridotto. Finché i bambini non mettono una pentola sul piano di cottura, niente si surriscalda affatto. Al contrario: il piano di cottura si spegne automaticamente dopo poco tempo. Tuttavia, i piani cottura con tecnologia alogena convenzionale e ad induzione offrono ora controlli genitoriali efficienti.

La ragione principale della decisione: comfort e stile di vita

La ragione principale per un piano cottura a induzione dovrebbe quindi essere principalmente nel comfort. La pulizia del piano cottura a induzione è molto semplice in quanto nulla si brucia. Due volte come il fast food è riscaldato esattamente al punto. Questo elimina la necessità di sversamenti e di cibo troppo cotto, se la temperatura è sempre regolata di conseguenza.

Consigli e trucchi

Se non sei sicuro, dovresti semplicemente cucinare con gli amici o in uno studio di cucina in una cucina a induzione. Perché solo nella pratica si può vedere molto rapidamente se sono proprio i benefici che portano qualcosa a una persona o meno.

Scheda Video: Piano cottura a gas o induzione?