Isolamento interno delle pareti esterne


L'isolamento interno delle pareti esterne viene sempre utilizzato quando non è possibile l'isolamento esterno della facciata. È necessario, ad esempio, nel rinnovamento energetico degli edifici elencati, dove l'aspetto esteriore non può essere modificato. Allo stesso tempo, svolge anche un ruolo in altri progetti di ristrutturazione - ad esempio, per quanto più economico possibile rinnovamento di vecchi edifici o per ristrutturazioni parziali.

Svantaggi dell'isolamento interno: rischio di danni da condensa e ponti termici

In termini di fisica dell'edificio, l'isolamento interno delle pareti esterne presenta alcuni svantaggi. Da un lato, i cosiddetti ponti termici non possono essere eliminati con questo metodo. I ponti termici sono aree dell'involucro dell'edificio che presentano una resistenza termica significativamente inferiore rispetto ai loro vicini su pareti o soffitti, con il risultato di un maggiore flusso di calore locale. L'aria umida della stanza può anche condensare su questi punti più freddi, causando macchie umide o crescita di muffa. Inoltre, il rischio di danni da condensa si trova anche all'interno dell'intera struttura della parete: l'isolamento interno impedisce il riscaldamento delle pareti esterne del locale, all'interno delle quali possono esistere temperature molto basse. Con un'umidità relativa superiore al 50% e temperature superficiali inferiori ai 10 gradi Celsius, si può formare condensa tra lo strato isolante interno e la parete esterna. Per completezza, è opportuno ricordare che l'area utilizzabile delle camere così ristrutturate è leggermente ridotta da un isolamento interno.

Per inciso, il pericolo di danni da condensa non è solo nella stagione fredda, ma anche nei mesi estivi. In fisica, questo processo è indicato come diffusione inversa: si verifica quando l'aria calda e umida dall'esterno contiene molto più vapore acqueo rispetto all'aria interna più fredda. L'umidità si diffonde dall'esterno verso l'interno - rispetto all'inverno nella direzione opposta - attraverso le pareti e si condensa sugli strati interni più freddi, cioè tra il muro esterno e Innendämmschicht.

Efficace isolamento interno con materiale capillare attivo

I moderni sistemi di isolamento interno oggi assicurano che gli svantaggi del processo possano essere in gran parte eliminati nel caso di un'esecuzione professionale del rinnovamento. Gli esperti ora presumono che una barriera di condensazione ermetica ("barriera al vapore") a lungo termine non sia disponibile. Difetti di materiali, aree di muri ancora "funzionanti" o aree difficili da sigillare, ad esempio nell'area delle linee di alimentazione, delle finestre o delle porte, ne limitano l'efficacia. L'alternativa è immagazzinare l'acqua consensuale in forma innocua e asciugare nella stagione calda. La sostanza di costruzione o l'isolamento interno stesso devono avere determinate proprietà del materiale.

Materiali da costruzione resistenti all'umidità e capillari distribuiscono la condensa e dirigono l'umidità sulla superficie dello strato isolante, dove può asciugare. Una barriera al vapore completamente a tenuta d'aria si rivela controproducente, mentre uno strato isolante interno variabile all'umidità è ottimale. Se la parete esterna da isolare è costituita da un materiale capillare, come ad esempio i mattoni a cottura morbida, la sua capillarità deve essere preservata. In questi casi non è possibile creare strati di barriera interni attraverso vernici impermeabili all'acqua o intonaci cementizi. Se la parete esterna da isolare dall'interno non è in grado di assorbire la condensa in forma innocua, questo compito deve essere assorbito dai materiali isolanti. Tra le altre cose, le piastre di legno o di silicato di calcio sono adatte per questo, il che, nel caso di contatto diretto e di grandi superfici con il muro esterno, provoca il cambiamento del comportamento di diffusione delle aree da isolare.

In ogni caso, l'isolamento interno professionale delle pareti esterne appartiene agli esperti che hanno familiarità con gli ultimi sviluppi in questo segmento edile e che sono in grado di metterli in pratica. In questo caso, l'isolamento interno può essere un metodo economico ed efficace dal punto di vista energetico per il rinnovamento sostenibile.


Scheda Video: Ecco come si realizza un cappotto termico in soli due minuti