Cucinino: che altezza dovrebbe avere?


Non tutti passano ore ogni giorno in cucina - spesso il tempo trascorso a lavorare lì è considerevole. È quindi tanto più importante garantire una buona ergonomia in cucina. Ciò include l'altezza corretta dell'angolo cottura. Quali dimensioni sono utili qui, leggi qui.

Problemi con le attività di cucina

La cucina è solitamente lavorata in piedi. Ciò significa non solo un peso sulle gambe, ma anche sul retro. Dovresti essere in grado di avere una schiena dritta per tutto il lavoro in cucina possibile - questa è l'altezza corretta della cucina cruciale.

Se la parte superiore del corpo deve essere inclinata leggermente in avanti (non più di 20°), ciò può portare a tensioni muscolari nell'area del collo e della schiena per un lungo periodo.

Inoltre, tutto il lavoro di cucina svolto in questa posizione sfavorevole è anche molto più estenuante di quanto dovrebbe essere in realtà.

Determina l'altezza corretta

Il modo più semplice per determinare l'altezza corretta della cucina è mettersi davanti alla cucina e piegare le braccia. Tra gli avambracci orizzontali e il piano di lavoro dovrebbe essere idealmente una distanza di 12 cm.

In pratica, questo non è sempre fattibile, specialmente quando persone di diverse dimensioni lavorano in cucina. Qui si può solo cercare di adattare la misura il più possibile a questo valore di riferimento. Per impostazione predefinita, gli angoli cottura sono nella quantità di entrambi 90 cm o 95 cm costruito.

Cucine con altezza variabile

Questa linea guida non si applica al seguente lavoro

  • lavori di taglio
  • Lavorando sul fuoco
  • Lavorare nel lavandino, soprattutto risciacquando a mano

L'interno del lavello è di solito molto più basso rispetto al piano di lavoro, mentre il lavoro sulla stufa tende a lavorare più in alto rispetto al piano di lavoro. Quando si taglia, può essere utile lavorare un po 'più in alto, poiché il taglio è meno faticoso e non è necessario piegarsi in avanti.

Impostare il lavandino leggermente più alto e abbassare il focolare è quindi una soluzione ergonomicamente ragionevole, ma in pratica è spesso difficile da attuare (tranne quando si acquista una nuova cucina).

Consigli e trucchi

Impostare una "zona di taglio" è abbastanza semplice: basta acquistare un tagliere di grandi dimensioni e dotarlo di "piedini" in modo che la superficie di taglio risulti più alta. Puoi sempre spingere la tavola avanti e indietro e usarla come ripiano aggiuntivo quando non stai tagliando.


Scheda Video: Altezza rivestimenti bagno: fino a dove ricoprire?! ?