La bassa densità dell'alluminio è un vantaggio importante

L'alluminio è abbastanza leggero in relazione alle dimensioni del pezzo. Ciò è dovuto alla bassa densità di, in termini semplici, particelle solide raccolte in un'unità di spazio. L'alluminio ha il vantaggio specifico di avere la piena stabilità di una struttura metallica a causa di particelle altamente concatenate.

Massa per volume uguale a densità

La vecchia domanda se un chilogrammo di piume o un chilogrammo di ferro pesa di più include un buon approccio per visualizzare la densità di una sostanza. In questo modo, nascosto da dietro, la questione se il chilogrammo di ferro o molle abbia bisogno di più spazio, la comprensione della densità si illumina. Ciò che ha bisogno di più spazio, ha una densità inferiore.

Lo spazio necessario per ottenere il peso su un tessuto è definito come il suo volume. Il peso in questo esempio è la massa della sostanza. Se la massa della sostanza, cioè il suo peso, è divisa per il volume, può essere determinato il rapporto tra la quantità richiesta di sostanza e lo spazio richiesto. Questa densità in alluminio è di 2,70 grammi per centimetro cubo e viene anche indicata come gravità specifica.

Molto più leggero, ma stabile come l'acciaio

L'alluminio è un metallo morbido e tuttavia ha un'elevata stabilità, che è uno dei principali vantaggi a causa del peso del metallo leggero. Anche le leghe commercialmente disponibili, la cui densità e quindi il peso aumenta attraverso i partner di lega, raggiungono solo circa un terzo della densità dell'acciaio. Le proprietà di stabilità sono comparabili.

La densità dell'alluminio è solo un'approssimazione media, che può cambiare a causa di influenze esterne come la temperatura. Finché il metallo rimane allo stato solido, fino al punto di fusione di 660 gradi, i cambiamenti graduali di densità possono essere trascurati tecnicamente.

In generale, la densità delle sostanze cambia in due direzioni. Da uno stato congelato, la densità di scongelamento diventa più alta per "ribaltarsi" in un punto e diminuire nuovamente a causa dell'aumento del movimento molecolare. Ciò che è facile da osservare con acqua e ghiaccio è piuttosto teorico con l'alluminio.

Confronto con la densità di altre sostanze

Per classificare la densità dell'alluminio, è necessario utilizzare la densità di altri materiali che svolgono attività simili per il confronto. Il legno secco si muove in un intervallo di densità compreso tra 0,4 e 0,8 grammi per centimetro cubo. Il vetro acrilico ha una densità di circa 1,2 grammi, un PVC di 1,36 e un vetro al quarzo di 2,2 grammi.

Tra metalli, ghisa, zinco e stagno si muovono appena sotto la densità dell'alluminio, l'acciaio ha circa 7,85 grammi, titanio 4,5 grammi, ferro 7,9 grammi, cromo 7,2 e oro 19,32 grammi per centimetro cubo.

Consigli e trucchi

Per avere un'idea della gamma di tutte le densità, è possibile utilizzare la densità di massa più bassa per aerogel (0,003 grammi) e la più alta per l'elemento chimico dell'osmio (22,61 grammi).

Scheda Video: Menopausa: Tutto quello che non ti hanno mai detto sugli ormoni