Microonde: qual è il consumo energetico?


Le microonde sono considerate un'alternativa molto efficiente dal punto di vista energetico alla stufa. Se questo è effettivamente vero, quando un forno a microonde consuma meno energia rispetto ai metodi alternativi e con quale consumo di energia si deve calcolare, leggi questo post.

Confronto tra microonde e cucine

Fondamentalmente, si può presumere che il forno a microonde durante il riscaldamento di piccole quantità sia più efficiente dal punto di vista energetico rispetto a una stufa. Per piccole quantità di liquidi (fino a circa 250 ml) e per piccole quantità di cibo (fino a circa 400 ml), il forno a microonde ha un notevole risparmio energetico rispetto a molti altri metodi di cottura.

Questo è legato all'efficienza, che è inferiore per molti tipi di stufe in piccole quantità. Una panoramica delle efficienze dei singoli dispositivi può essere trovata in questo articolo.

Inoltre, con il forno a microonde, il cibo viene riscaldato direttamente e non solo vengono riscaldate pentole, superfici di contatto o aree laterali. Questo vantaggio è già relativizzato nel caso di quantità medie.

Vantaggio di risparmio energetico durante lo scongelamento

Quando si scongelano piccole quantità di cibo, il microonde è sicuramente utile. Il riscaldamento lento in un bagno d'acqua o in un frigorifero, ma naturalmente, completamente meno costoso senza ulteriore consumo di energia. Per quantità maggiori, lo scongelamento dell'acqua calda sulla stufa può essere più efficiente dal punto di vista energetico.

Calcola il consumo di energia

Nel caso della stufa, l'uscita della piastra è di solito tra circa 1 watt e 2,5 watt, con superfici della piastra più grandi, può anche essere più elevata. Le microonde producono meno energia.

Normalmente si può calcolare il consumo energetico di un processo di cottura in base alla potenza moltiplicata per il tempo della potenza erogata. Per il microonde, tuttavia: la potenza in uscita non è sempre uguale alla potenza registrata. In molti casi, le microonde emettono una potenza maggiore per produrre una potenza complessiva inferiore.

Ciò significa che un forno a microonde che funziona a 600 W per un'ora non ha sempre un consumo energetico di 0,6 kWh, ma un consumo possibilmente più elevato. Il fattore decisivo è sempre quello attuale input di un dispositivo, non la potenza erogata. Tale fattura è solitamente troppo imprecisa.

Consigli e trucchi

Il consumo energetico del vostro forno a microonde in determinate impostazioni, il produttore o la descrizione tecnica possono dirvi. Da questo, è quindi possibile calcolare il consumo energetico con l'aiuto del tempo di utilizzo. O semplicemente usi un misuratore di corrente.


Scheda Video: come ridurre il consumo elettrico senza sforzo! (da Report 25/10/2009)