Riscaldatori di accumulo notturno - l'attuale situazione legale


I molti cambiamenti nella legge riguardanti i riscaldatori di stoccaggio notturni hanno creato una certa confusione. Quali normative si applicano attualmente e quali basi legali per il riscaldatore notturno 2015 sono rilevanti, puoi leggere qui esattamente.

Divieto in EnEV 2009

Nella versione 2009 dell'EnEV, il governo tedesco ha bandito il divieto di riscaldatori notturni negli edifici residenziali con più di cinque unità residenziali.

Il divieto di utilizzo era previsto a partire dal 31.12.2019. Inoltre sono stati colpiti tutti i radiatori di accumulo notturno installati prima del 1990. Per tutti gli altri riscaldatori di stoccaggio notturni non è mai stato vietato, anche per la maggior parte dei riscaldatori di stoccaggio centralizzati solidi.

Tutti gli apparecchi di riscaldamento per accumulo notturno costruiti dopo il 1990 sono stati autorizzati a rimanere in funzione per legge per 30 anni dalla data di installazione e riceverebbero quindi un divieto di funzionamento.

Ritiro del divieto

Considerazioni in merito al turnaround energetico hanno portato alla revoca del divieto di riscaldatori ad accumulo notturno 2013. Pertanto, in base alla legislazione vigente (2015), non è più in vigore un divieto per i riscaldatori di stoccaggio notturni. I riscaldatori di accumulo per tutta la notte possono continuare a funzionare.

Motivi per il ritorno

La base per questo è stata la considerazione dei fornitori di energia elettrica per utilizzare l'elettricità in eccesso da turbine eoliche per caricare i riscaldatori di stoccaggio elettrici al fine di alleviare le reti. Ogni anno, circa 407 GW di elettricità, che non possono essere utilizzati.

I circa 1,5 milioni di riscaldatori di stoccaggio notturni in Germania rappresentano un potenziale sufficiente per immagazzinare temporaneamente questa energia altrimenti persa dalle turbine eoliche e renderla quindi utilizzabile. Per quanto riguarda il turnaround energetico che sarebbe vantaggioso, diciamo le grandi compagnie elettriche.

I critici di questa considerazione sostengono soprattutto che la misura dovrebbe servire solo a salvare gli investimenti costosi delle compagnie elettriche nell'infrastruttura di rete.

Cambia la corrente di riscaldamento

Ci sono state anche alcune modifiche legali nella corrente di riscaldamento necessaria per i riscaldatori di stoccaggio notturni.

Apertura del mercato del riscaldamento

Il Bundeskartellamt ha ordinato in diversi procedimenti che il mercato del riscaldamento sarà aperto anche a fornitori alternativi. Pertanto, secondo questa decisione, i fornitori di energia elettrica alternativa possono offrire le cosiddette "tariffe a basso carico" a costi più favorevoli.

Finora, tuttavia, non ha utilizzato un fornitore alternativo - non uno offre a livello nazionale una tariffa a basso carico.

Eliminazione dell'obbligo di offrire corrente di riscaldamento

Le utility regionali sono state rilasciate nel corso dell'apertura del mercato del riscaldamento dell'obbligo finora valido di offrire bassi tassi di carico. Dal momento che queste tariffe per i fornitori di energia elettrica non si ripagano comunque a causa della liberalizzazione del mercato dell'elettricità, le tariffe a basso carico non sono più ampiamente disponibili anche tra le aziende regionali. Deve invece essere usato l'elettricità domestica più costosa.


Scheda Video: The Choice is Ours (2016) Official Full Version