L'origine del filtro del caffè

Lo usiamo ogni giorno: il filtro del caffè. Ma da dove viene? Chi l'ha inventato? Scopri chi abbiamo preso il filtro del caffè e come la gente ha bevuto il caffè prima dell'invenzione.

La scoperta del caffè

Il fatto che le prime persone bevessero caffè è stato così tanto tempo fa che ci sono solo leggende su chi ha scoperto la bevanda aromatica. Una di queste leggende afferma che nel 9° secolo, un pastore osservò le sue pecore mangiare da una pianta con frutti simili a ciliegie, e quindi erano molto più mobili del solito e non dormivano. Ha fatto un brodo con il frutto della pianta del caffè e ha sperimentato l'effetto del risveglio sul proprio corpo. Il caffè è stato scoperto.

Prime macchine da caffè

Non è stato fino agli inizi del 19° secolo che sono state prodotte le prime macchine da caffè. Erano piuttosto produttori di caffè espresso: erano separati secondo il principio del percolatore in due caraffe, di cui il più basso era pieno d'acqua. Poi venne la polvere di caffè, la pentola fu messa sul fornello e l'acqua fu cacciata dalla pressione attraverso la polvere di caffè e gocciolò come un espresso finito. Le lattine erano separate da una piastra filtrante che separava in gran parte la polvere di caffè dal caffè. Le caffettiere filtranti sono state sviluppate in seguito e probabilmente prima filtrate con cotone. Tuttavia, non è stata trovata una soluzione uniforme perfetta, in modo che nessun residuo di polvere di caffè potesse penetrare nel caffè.

La soluzione ottimale: il filtro del caffè

Questo problema fu risolto nel 1907 dal tedesco Melitta Bentz. L'appassionato di caffè di Dresda era stanco di tagliare fogli di lino o carta assorbente e di posarlo sul setaccio del caffè. Invece, ha sviluppato un sacchetto di carta prefabbricato e un supporto per esso. Nel 1908 Melitta brevettò la sua invenzione.

Il marchio Melitta

Il marito di Melitta era il proprietario di un negozio di articoli per la casa. Nel 1909 la coppia fondò un business commissionato per produrre e vendere i sacchetti filtro. Venti anni dopo, l'azienda ebbe un grande successo e si trasferì a Minden in una fabbrica vuota dove venivano costruiti i grandi impianti di filtrazione Melitta. Oggi Melitta produce non solo filtri per caffè, ma anche moderne macchine da caffè e macchine da caffè di alta qualità nella fascia di prezzo medio-bassa per uso domestico e d'ufficio (da poco meno di 300 a 2000 euro).

Consigli e trucchi

All'inizio, i portafiltri del caffè erano fatti di metallo. Solo più tardi è stato inventato il portafiltro realizzato in ceramica e porcellana. Scopri qui come preparare caffè senza elettricità.

Scheda Video: le origini del caffe