Rimuovere il pavimento in PVC parzialmente o completamente incollato

Lo sforzo necessario per rimuovere i pavimenti in PVC dipende dal metodo di fissaggio e dall'uso successivo. Più complessi sono i pavimenti completamente incollati, il substrato dovrebbe rimanere scoperto in futuro. Il PVC a punti fisso relativamente facile può essere risolto. Quando viene posato un nuovo rivestimento per pavimenti, i residui di adesivo devono essere rimossi solo approssimativamente.

Allentato, parzialmente o completamente incollato

Un vecchio pavimento in PVC continuo può essere fissato con punti adesivi singoli, che di solito si trovano agli angoli e ai bordi della stanza. Per tavole o pannelli individuali, di solito ci sono cinque punti adesivi applicati, ad ogni angolo e al centro della tavola o della tavola.

Durante il fissaggio con nastro biadesivo, oltre al bordo che corre principalmente corsi a forma di croce devono essere scoperti. Fogli e piastrelle sono raramente fissati con nastro adesivo e, in tal caso, di solito in strutture adesive molto diverse. Quando si rimuove la qualità, l'età e la quantità utilizzate svolgono un ruolo importante per lo sforzo richiesto.

Se il PVC è stato incollato su tutta la superficie, possono verificarsi diverse situazioni che creano interazioni per lo sforzo di rimozione. Di solito, il PVC spesso, ben conservato e di alta qualità può essere separato dai residui di adesivo inevitabili. Il PVC vecchio, di scarsa qualità o fragile deve essere "demolito" o "raschiato" in gran parte con l'adesivo.

Lavora in porzioni

Qualsiasi area contigua coperta da PVC dovrebbe essere tagliata in unità più piccole prima di iniziare i lavori di rimozione. Qui, i pavimenti in PVC possono essere suddivisi in rettangoli con dimensioni laterali tra i venti ei trenta centimetri o tagliati in strisce strette tra i cinque ei dieci centimetri. Ogni leva e strumento di sollevamento devono essere "inseriti" in un angolo tra il substrato e il PVC. Potrebbe essere utile una spatola a spigoli vivi o uno scalpello o uno scalpello con lame larghe.

Come rimuovere il pavimento in PVC

  • fresa
  • pistola termica
  • Spatola (elettrica)
  • Schabemesser
  • Scalpello o scalpello
  • Tappeto spogliarellista o
  • Tagliapiastrelle o
  • Forse smerigliatrice di dischi o
  • Levigatrice a delta con attacco raschietto
  • Protezione per gli occhi e le vie respiratorie
  • 1. Controllare il metodo di fissaggio

    Inizia piegando il PVC su un bordo, eventualmente già danneggiato, del rivestimento. Quando completamente incollato, è necessario procedere uniformemente su tutta la superficie. Per la fissazione di punti o strisce, provare a identificare il modello di attacco.

    2. Tagliare le porzioni

    Tagliare il PVC con un cutter in rettangoli o strisce. Per l'incollaggio parziale, considerare i pezzi "allentati" risultanti, che possono servire come ausilio di estrazione quando si estrae punti bloccati o possono semplicemente essere sollevati.

    3. Rimuovere singoli pezzi

    Inizia in un angolo per sollevare i singoli pezzi per i bordi e per allentare il più lontano possibile con una spatola o uno scalpello. Una spatola elettrica può rendere il tuo lavoro molto più semplice.

    4. Lisciare o rimuovere i residui di adesivo

    Se hai degli avanzi in superficie, devi provare individualmente e possibilmente secondo il principio di prova ed errore, con quale dei dispositivi ausiliari elencati otterrai la massima efficacia.

    Consigli e trucchi

    Indossare sempre occhiali e protezione delle vie respiratorie durante la rimozione e la rimozione dei residui di adesivo. Riscaldare sia il PVC che i residui possono facilitare la rimozione.

    Scheda Video: come cambiare una piastrella rotta