Rileva ed evita i funghi velenosi


Esistono molti tipi di funghi che possono essere tollerati, ma solo una piccola parte può essere davvero pericolosa - gli esperti distinguono tra indigesto e tossico. Ci sono una decina di varietà che dovresti sapere e dovresti evitare se stai cercando funghi commestibili all'aperto. Tuttavia, i sintomi di intossicazione non sono sempre evidenti immediatamente dopo il consumo: alcuni funghi contengono sostanze mutagene, che a lungo andare portano a danni genetici. Le predisposizioni genetiche possono anche trasformare un fungo in un alimento pericoloso, sebbene altre persone tollerino il fungo senza alcun problema - tali funghi sono stati rimossi dalla lista dei funghi commestibili. Inoltre, alcuni funghi sono solo non commestibili. Di seguito, ti presenteremo pericolosi funghi velenosi e spiegheremo come affrontare un avvelenamento da funghi.

funghi

Contenuto: Toadstools

  • Toadstool o fungo commestibile - quale mito dei funghi è vero?
  • Raccogli funghi - 5 consigli per evitare funghi velenosi
  • Fungo tubero verde (Amanita phalloides) - mortalmente velenoso
  • Fungo pantera (Amanita pantherina) - velenoso
  • Toadstool (Amanita muscaria) - leggermente velenoso
  • Attenzione quando si mangiano funghi crudi
  • Avvelenamento da funghi - e ora?
  • Consiglio per la lettura: piante velenose in giardino

Toadstool o fungo commestibile - quale mito dei funghi è vero?

Anche se la maggior parte degli avvelenamenti da funghi sono finiti dopo 24 ore senza alcuna lamentela: il consumo di alcuni funghi velenosi può avere conseguenze fatali! È quindi essenziale che i raccoglitori di funghi riconoscano le sottili differenze per evitare avvelenamenti gravi. In generale, se la raccolta dei funghi non è sicura quale varietà sia, il fungo starà meglio.

Se vuoi essere sicuro, puoi portarne una copia con te e farlo determinare da un esperto. Per la determinazione dei funghi, una piccola parte del micelio sotterraneo sarà sempre scavata per facilitare l'assegnazione. Quindi premere nuovamente il pavimento e chiudere il foro in modo che il micelio rimanente non sia danneggiato.

Miti sul fungo dei funghi

Il Rübling dalle foglie larghe abita legno duro marcio ed è velenoso.

fungo velenoso

Nel contesto dei funghi velenosi, ci sono numerose storie che dovrebbero consentire un chiaro incarico. Molte persone lo credono cucchiaio d'argento offuscare a contatto con funghi velenosi. Questo fenomeno può verificarsi anche in funghi non tossici e pertanto non è una chiara indicazione della tossicità o della tossicità del fungo trattato. Molti animali, in particolare i nudibranchi, si nutrono di funghi mortalmente velenosi per gli esseri umani alimentazione cicatrici o gli animali sul fungo non consentono una chiara esclusione.

Anche il gusto non è un suggerimento di edibilità: anche i funghi tuberosi altamente tossici dovrebbero avere un sapore gradevole, anche se le più piccole quantità portano già a insufficienza epatica. Allo stesso modo, una cottura prolungata non rende digeribili i funghi velenosi, poiché il veleno mortale amanitina, ad esempio, non è solubile in acqua ed è anche resistente al calore. In effetti, molti funghi commestibili sono crudi non commestibili e dovrebbero essere fritti o al vapore. Un'eccezione stanno allevando funghi e tartufi.

Raccogli funghi - 5 consigli per evitare funghi velenosi

Fungo fungo e pantera in confronto diretto.

funghi

Quando il raccolto di funghi prende solo le varietà conosciute.

funghi

Per la distinzione dei funghi velenosi e commestibili non ci sono caratteristiche di riconoscimento universale. Pertanto, limitare la raccolta di funghi a specie che è possibile identificare chiaramente e definire non tossiche. Spesso si tratta di piccole aberrazioni ottiche o di cambiamenti strutturali che vengono rapidamente trascurati o addirittura non notati da molti laici, come il fungo di prato non tossico e il fungo tuberoso altamente velenoso o il gustoso Perlpilz e il mortale velenoso Pantherpilz. Raccolta dei funghi significa quindi la prima falena importante: Tieni gli occhi aperti - i dettagli sono fondamentali! Anche con i funghi, l'ignoranza e la disattenzione non proteggono dai danni - qui spesso minacciano avvelenamento grave o addirittura la morte.

I seguenti suggerimenti dovrebbero aiutare con la raccolta dei funghi:

  1. Solo i funghi vengono raccolti e consumati, che sono chiaramente riconosciuti. Pertanto, il secondo motto è: Insicurezze: stai lontano! Il rischio è troppo alto e il rischio è troppo grande!
  2. Inoltre, raccogli i funghi giovani che non sono infetti da parassiti o che presentano macchie atipiche.
  3. Evitare i funghi il cui gambo, anello, tubero e lamelle sono bianchi o che hanno un gambo rossastro o tubi rossi sulla base del cappello.
  4. Spegnere con cautela il fungo dal terreno in modo che il micelio non venga distrutto e trasportarlo in un cesto permeabile all'aria - non utilizzare borse o sacchetti di plastica.
  5. Pulisci i funghi lo stesso giorno e consumali entro il giorno successivo. Nel frattempo, vengono conservati asciutti, freschi e aperti. Se mantieni un fungo non trasformato, puoi portarlo come copia dell'esemplare in ospedale in caso di emergenza.

Fungo tubero verde (Amanita phalloides) - mortalmente velenoso

Il fungo tuberoso verde è altamente velenoso.

Knollenblätterpilz

Il fungo più velenoso conosciuto è il fungo verde tubero-albero (Amanita phalloides), chiamato anche veleno-amanita verde. È responsabile di oltre il 90% dell'avvelenamento da funghi con Todesvolge e ogni raccoglitore di funghi dovrebbe conoscerlo ed evitare il più possibile. Il suo corpo fruttifero contiene amatoxine e ftalotossine, che possono causare insufficienza epatica anche se consumate in piccole quantità: ad esempio, 35 grammi di funghi freschi in una persona da 70 kg causano già la morte a causa di insufficienza epatica.

Truffatore è che i primi sintomi di avvelenamento, come vomito di diarrea, solo circa 8 a 12 ore dopo il consumo si verificano - troppo tardi, quindi, per prevenire pompando fuori lo stomaco peggio. In rari casi, tuttavia, i primi segni di avvelenamento possono manifestarsi dopo solo due o 36 ore. Successivamente, i sintomi svaniscono inizialmente per tornare bruscamente dopo circa cinque giorni di insufficienza epatica completa.

L'unico salvataggio possibile nella fase avanzata dell'avvelenamento è un trapianto di fegato. L'ironia è che il fungo contiene anche l'antidoto Antanamide, ma in una concentrazione troppo bassa per bilanciare il veleno. Fino a cento anni fa, quasi ogni avvelenamento era fatale. Le moderne terapie di screening e terapia intensiva hanno ridotto i tassi di mortalità a circa il 15% all'inizio del XXI secolo.

Fungo pantera (Amanita pantherina) - velenoso

Il fungo della pantera scatena convulsioni, nausea e confusione. Le alte dosi sono mortali.

Toadstool: fungo pantera

Anche il Pantherpilz appartiene al Wurstlingsverwandten ed esibisce caratteristiche tipiche: il suo cappello marrone è occupato da fiocchi bianchi e il suo manico bianco anellato termina in un tubero ispessito. Dopo le piogge, i fiocchi bianchi possono essere lavati in modo che gli esemplari più vecchi abbiano meno macchie. Particolarmente problematico è il rischio di confusione, in quanto il famosissimo fungo della perla di Pantherpilz, che è apprezzato come fungo commestibile, sembra simile in modo simile e confuso ed entrambi i funghi prosperano in diverse forme di foresta - occhi sulla raccolta dei funghi!

Il fungo della pantera contiene acido ibotenico tossico, che viene convertito in muscimolo durante l'essiccazione o altri metodi di lavorazione, che è meno tossico ma comunque molto efficace. La quantità micidiale di veleno è contenuta in circa 100 grammi di fungo fresco, in modo che il tasso di mortalità sia molto basso intorno al 2%. Tuttavia, il consumo di piccole quantità dovrebbe essere evitato.

Se si consuma Pantherpilz, dopo una o due ore si verificano i primi segni di intossicazione: le pupille si dilatano e si ha nausea e vomito. Dopo tutto, il consumatore è in uno stato di intossicazione accompagnato da confusione e forti convulsioni. Se molti funghi sono stati consumati, può verificarsi un coma o una paralisi respiratoria. In ospedale, lo stomaco viene immediatamente pompato, i lassativi somministrati e il carbone attivo utilizzato per legare le tossine.

Toadstool (Amanita muscaria) - leggermente velenoso

I funghi velenosi sono velenosi ma non letalmente velenosi.

fungo velenoso

Anche tra i funghi più velenosi e, come il Knollenblätterpilz, alla famiglia delle farfalle parenti del conte dei toadstool. In contrasto con il suo parente verde, è solo relativamente debolmente tossico, ma non innocuo: può causare sintomi di intossicazione, ma il consumo non è fatale. Viene in varie varietà, la più nota delle quali ha un cappello rosso con macchie bianche. Ma ci sono anche funghi velenosi senza macchie, o con cappello giallo arancio e macchie gialle.

Il principale ingrediente attivo dell'agarico mosca è l'acido ibotenico, una sostanza che è solo leggermente tossica e inefficace da sola. Solo con l'ulteriore lavorazione, come l'essiccazione o il consumo del fungo, l'ingrediente attivo si disintegra in muscimol, che a sua volta è da cinque a sei volte più tossico e può infine causare avvelenamento da funghi. I primi sintomi si verificano da 30 minuti a 3 ore dopo il consumo e sono spesso simili a un'intossicazione alcolica, motivo per cui l'agarico ha anche trovato uso in alcune culture come intossicante. Mostra confusione, disturbi del linguaggio, disturbi del senso del tempo, irrequietezza motoria, stanchezza e vari stati d'animo di indifferenza e depressione sull'ansia verso la felicità. Ci sono anche segnalazioni di allucinazioni, crampi muscolari e tremori.

Dopo circa 10 a 15 ore, lo stato di intossicazione termina con un sonno profondo. In seguito, la maggior parte dei pazienti è ragionevolmente ben riposata e spesso non ricorda l'avvelenamento. In rari casi, le sequele temporanee, come la mancanza di interesse e la debolezza della memoria, vengono lasciate indietro.

Attenzione quando si mangiano funghi crudi

Pulire bene i funghi prima di procedere con l'ulteriore lavorazione.

preparazione fungo

Non solo i funghi velenosi possono causare disagio, molti funghi commestibili sono crudeli non commestibili. Solo pochi funghi coltivati ​​sono adatti al consumo crudo, come funghi, shiitake, nidi alle erbe o funghi ostrica. Ma anche questi funghi dovrebbero essere consumati crudi con moderazione, in quanto possono causare indigestione e intolleranza.

Suggerimento: Mangia sempre i funghi freschi e non danneggiati che sono ben puliti. Qui aiuta a strofinare con un panno o l'uso di una speciale spazzola a fungo. Per i funghi, la pelle dovrebbe essere staccata con un coltello affilato per favorire la digeribilità.

Funghi selvatici, z. Come i finferli, i funghi perl, i tubi di castagne o l'hamburger, vengono generalmente lavorati e mai consumati crudi: da un lato si tratta di disturbi gastrointestinali, e dall'altro lato, i parassiti, come la tenia di volpe, vengono trasmessi agli esseri umani. Cuocere bene questi funghi in una padella per evitare rischi per la salute. Se i funghi sono cotti, l'acqua di cottura viene smaltita successivamente.

Avvelenamento da funghi - e ora?

Il problema con l'avvelenamento da funghi è il tempo passato fino alla comparsa dei primi sintomi: in alcuni umani i sintomi dell'avvelenamento si manifestano già dopo 30 minuti, mentre altri umani lamentano lamentele solo dopo quattro giorni. La varietà di funghi stagionati influenza anche il periodo di latenza. Se noti avvelenamento da funghi, devi reagire rapidamente per ottenere il trattamento giusto.

Il velo arancione-velato contiene orellanina, che provoca gravi avvelenamenti dopo poche ore.

fungo velenoso

In generale, se si consumano funghi velenosi, è possibile un avvelenamento mortale, ma relativamente raro. Per circa il 90% dei decessi, il fungo tubero è responsabile. tipico Sintomi di un avvelenamento da funghi sono:

  • sudorazione
  • Stomaco e dolore addominale
  • Nausea e vomito
  • Vertigini e disturbi dell'equilibrio
  • disturbi cardiovascolari
  • offuscamento della vista
  • miosi
  • Lacrime e salivazione
  • Calo della pressione sanguigna

È importante mantenere la calma e non farti prendere dal panico o dalla fretta. Anche se non guidi un'auto in un avvelenamento, chiama in questo caso un'ambulanza. Se sei la persona che ti accompagna, dovresti portare il paziente dal medico al più presto possibile.In ospedale, è necessario un trattamento sintomatico per l'avvelenamento lieve. In avvelenamento grave, lo stomaco viene pompato fuori e attivato carbone attivo e lassativo dato per rimuovere la tossina fungina il più rapidamente possibile dal corpo.

Se questi sintomi si verificano dopo aver mangiato i funghi, il seguente aiuterà Misure di primo soccorso in caso di intossicazione da funghi:

  • Vai immediatamente in ospedale. Nei casi più gravi, un medico di emergenza deve essere avvisato.
  • Senza un ordine medico, non ha senso indurre il vomito.
  • Non mangiare né bere senza consiglio medico, soprattutto senza alcol e senza latte.
  • Se possibile, i resti di funghi (come quelli della piastra o residui del pennello) dovrebbero essere portati all'ospedale per facilitare una diagnosi.

Giftpflanze

Consiglio per la lettura: piante velenose in giardino

Le piante più velenose hanno spesso i fiori più belli o sono assolutamente poco appariscenti - anche qui non è possibile orientarsi verso l'aspetto esteriore. Molte piante ornamentali sono velenose e non appartengono a un giardino dove vivono animali e bambini. Il contatto con la pelle può già causare avvelenamento. Piante tossiche in casa e in giardino


Scheda Video: FUNGHI VELENOSI 2 Prataiolo e Porcino e Chiodino