Potenza assorbita e rilevatore di movimento


I rilevatori di movimento sono spesso usati come argomento per risparmiare sui costi dell'elettricità. Ma un rilevatore di movimento consuma anche energia. Come appare ora con il consumo di un rilevatore di movimento, abbiamo riassunto di seguito per te.

Il compito dei rilevatori di movimento

I rilevatori di movimento offrono molto comfort. Ciò consente ai consumatori di accendere le luci, senza che nessuno debba azionare un interruttore della luce. Allo stesso tempo, il tempo di commutazione viene selezionato relativamente breve a seconda dell'impostazione dell'ora sul rilevatore di movimento. Ciò garantisce che la luce rilevante venga sempre premuta con breve preavviso.

Applicazioni tipiche per i rilevatori di movimento

Tale rilevatore di movimento può essere posizionato diversamente:

  • nella zona d'ingresso, nei vialetti d'accesso
  • in scale
  • nei corridoi
  • nei bagni e nei servizi igienici

Il rilevatore di movimento in casa - vero potenziale di risparmio energetico

Tuttavia, la maggior parte delle persone pensa a un rilevatore di movimento solo per il rilevatore di movimento all'aperto. Esiste anche un reale potenziale di risparmio in molte aree interne. Prendi ad esempio un corridoio o un corridoio.

Spesso si dimentica di spegnere di nuovo la luce del corridoio. Brucia ogni giorno in molte famiglie per lunghi periodi di tempo. Anche se viene utilizzata solo una luce da 50 watt, è possibile calcolare rapidamente quanta energia potrebbe essere salvata se la luce fosse accesa per un'ora al giorno invece di 5 ore.

Che cosa è in realtà con l'attuale necessità di un rilevatore di movimento?

Ora, uno o gli altri inquilini o proprietari di casa possono avere prenotazioni, perché anche un rilevatore di movimento ha un certo consumo di energia. Dopo tutto, il rilevatore di movimento attivo deve essere in standby tutto il giorno o di notte o 24 ore al giorno. In effetti, un rilevatore di movimento consuma energia.

Rilevatore di movimento con relè

I rilevatori di movimento senza un circuito relè possono persino condurre la corrente residua al consumatore, in modo che, ad esempio, una luce a LED possa brillare permanentemente, anche se solo debolmente. Pertanto, assumiamo qui che si utilizza un rilevatore di movimento collegato a un relè.

Il consumo energetico dal rilevatore di movimento può essere trascurato

In questo caso, il consumo energetico della maggior parte dei rilevatori di movimento è di circa 1 watt al giorno. I costi dell'elettricità possono anche essere facilmente calcolati in base all'anno. Anche con i prezzi elevati dell'elettricità, tuttavia, ciò si collocherebbe nella bassa fascia di euro a una cifra. Al contrario, il passaggio dei consumatori con rilevatori di movimento, spesso dimenticati, crea un reale potenziale di risparmio.

Consigli e trucchi

Se siete convinti del potenziale di risparmio dei rilevatori di movimento, offriamo qui uno schema circuitale completo per il collegamento di un rilevatore di movimento.


Scheda Video: Sensore di posizione con Arduino e Processing