Riduzione della perdita per danni causati dall'acqua - cosa dovresti sapere


Dopo un danno all'acqua si è affrontato come un inquilino con un sacco di oneri - tra cui oneri finanziari. Al fine di alleviare questi oneri, i pagamenti degli affitti possono essere ridotti. Quanto puoi ridurre l'affitto, e cos'altro da considerare, leggi qui.

Richiesta di riduzione dell'affitto

La richiesta di riduzione dell'affitto si manifesta a causa della ridotta fruibilità dell'appartamento dopo un danno causato dall'acqua. Per legge, si parla qui dell'esistenza di una penuria di affitti.

Non per colpa del proprietario

Solo per l'affermazione, il fatto di ridurre l'usabilità è cruciale. Il proprietario non deve essere necessariamente responsabile per il danno dell'acqua. Anche se un altro inquilino nella casa ha causato un danno d'acqua, questa regola si applica.

Il padrone di casa è qui nella cosiddetta responsabilità di garanzia. Questo si estende al periodo in cui vi è un danno d'acqua.

Tariffe per la riduzione dell'affitto

Le quote possono essere comprese tra l'8% e il 100%, come mostra la pratica legale corrente.

La percentuale di riduzione della rendita è determinata dall'entità della restrizione dell'uso. Le singole percentuali per il danno tipico possono anche essere prese da una tabella di riduzione degli affitti. Anche le sentenze giudiziarie tipiche possono essere esaminate fino a che punto esiste una situazione analoga.

Il fattore decisivo in ciascun caso è l'estensione individuale del pregiudizio per il calcolo della quota.
Una riduzione dell'affitto del 100% può essere raggiunta solo se l'appartamento è effettivamente diventato inabitabile.

Legalmente, il diritto del cliente è che possa "ridurre ragionevolmente l'affitto".

Base fiscale

La riduzione dell'affitto si basa sul canone lordo più i costi accessori. Un calcolo dopo l'affitto netto non è permesso. La base legale per questo è § 536 BGB.

Tariffe di esempio da sentenze giudiziarie

Sulla base di alcune sentenze emesse in Germania, si può vedere in che misura l'affitto può essere ridotto nella pratica.

  • Utilizzo di attrezzature per l'asciugatura: riduzione dell'affitto del 100% (AG Schöneberg, 2008)
  • Emissioni di acque reflue: riduzione dell'affitto del 38% (AG Groß-Gerau 1979)
  • Il soggiorno è inutilizzabile: riduzione dell'affitto del 30% (AG Bochum, 1978)

Altri diritti come inquilino

Se l'appartamento è diventato inutilizzabile, e c'è un caso per una riduzione dell'affitto del 100%, l'inquilino ha anche il diritto di chiudere l'appartamento senza preavviso. Può anche rivendicare il suo diritto di ritenzione in relazione all'affitto.

Il proprietario è solo per il risarcimento dei danni dovuti all'umidità della proprietà del risarcimento danni dell'inquilino, se ha causato il danno di umidità per negligenza. Tuttavia, se non può essere dimostrato di essere negligente, non è responsabile per i danni per i contenuti danneggiati dell'inquilino.

Fondamentalmente, tuttavia, l'assicurazione sulla proprietà dell'inquilino si assume il danno alla proprietà personale (ma non alla sostanza edile, che è la responsabilità del proprietario) dopo un danno causato dall'acqua.

Riscaldamento supplementare con nuova costruzione

Un diritto di riduzione per l'affitto può anche essere presente se c'è un livello molto alto di nuova costruzione, perché l'inquilino ha aumentato i costi di riscaldamento per il riscaldamento a secco.


Scheda Video: Cosa succede al corpo in condizione di obesità?