Rabarbaro come un vero giardino delle sorprese


La mia madrina chiama la nostra casa appena comprata, incluso il giardino come una "borsa a sorpresa", perché qui c'è molto, cosa che non avevamo nemmeno previsto. Questo è certamente anche il gigantesco impianto di rabarbaro, che era ancora molto appariscente a marzo e ora, a giugno, in trono con enormi steli di fiori sopra i nostri letti. Il rabarbaro mi era appena conosciuto, ma ora sono davvero innamorato di lui! Quello che devi considerare con questa pianta e il modo migliore per usarlo, lo spiego qui.

Rabarbaro e acido ossalico: un problema delicato

Il rabarbaro ha molte preziose sostanze nutritive e pochissime calorie, il che rende le verdure di gambo un alimento prezioso. La pianta ama stare al sole e può facilmente resistere alla maggior parte dei parassiti. Tutto questo a favore del rabarbaro in giardino, oltre al fantastico gusto agrodolce, che, supportato da un po 'di zucchero, è una vera delizia culinaria. La composta di rabarbaro ha un ottimo sapore con yogurt naturale o quark alla vaniglia, ma puoi anche goderti il ​​"solo".

Ma come spesso, c'è anche una goccia di vermut su questo argomento: l'acido ossalico. Il rabarbaro forma un sacco di questo acido non proprio benefico per la salute, che si accumula soprattutto nelle foglie. Se la metà di giugno viene superata - si dice che intorno al 24 del mese (parola chiave: giorno di San Giovanni) - non si dovrebbe più raccogliere il rabarbaro, perché anche le barre contengono un contenuto di acido ossalico troppo alto. Se sei incline a calcoli renali, dovresti evitare il rabarbaro il più possibile! Facendo bollire e versando il liquido risultante può ridurre l'acidità, anche il calcio nel latte lega l'acido ossalico.

Harvest rabarbaro e vai dentro: niente di più facile!

La manipolazione del rabarbaro è così facile che mi è subito piaciuto come amante del giardino. Le aste da raccogliere semplicemente si spengono in basso, quindi le foglie cadono nel compost o nei polli. In cucina ho tagliato di nuovo la parte superiore e inferiore di ciascun gambo di rabarbaro, lavo le verdure e lo sbucciamo a strisce lunghe. Questo è molto veloce! Vuoi sapere come va? Ecco come preparo e servo la mia composta di rabarbaro:

Coltivare il rabarbaro e moltiplicarlo: è così che funziona!

Una pianta di rabarbaro non ha davvero bisogno di molta cura, ama crescere al sole su terreni profondi con consistenza limosa-sabbiosa. Con troppi raggi di sole, le aste sono più sottili, la resa del raccolto è corrispondentemente inferiore. La pianta riceve molte sostanze nutritive dal terreno, quindi necessita di una fertilizzazione regolare mediante compost o letame. Waterlogging non gli piace molto.

Il rabarbaro può essere meglio moltiplicato o spostato nei mesi di aprile, maggio e ottobre: ​​dopo otto anni nello stesso luogo, è il momento di posizionare il buon pezzo da qualche altra parte, altrimenti il ​​terreno si drenerà troppo. Chiunque divida il rabarbaro in più pezzi di più di un chilo ciascuno (con almeno un germoglio ciascuno) può moltiplicarlo e ringiovanirlo in questo modo. Come un vicino, questa pianta ama i fagioli, gli spinaci, la lattuga, i piselli e il cavolo rapa. Nel primo anno dopo la propagazione, il rabarbaro dovrebbe essere scarsamente raccolto in modo che possa riacquistare forza.

Pianta il rabarbaro così in profondità che è visibile solo la gemma e mantieni una distanza sufficiente tra diverse piante. Ricorda: il rabarbaro può crescere molto bene, il nostro richiede attualmente un diametro del cerchio di circa 1,50 m! Dopo la semina, calpesti bene il terreno e irrigi abbondantemente le tue piante. All'inizio della primavera, si rovina il rabarbaro con uno strato di pacciame, durante l'estate può sempre tollerare una buona porzione di compost nel terreno. Soprattutto dopo il raccolto, è necessaria una fertilizzazione sufficiente: raccogliere nuove forze!

È possibile coltivare il rabarbaro dai semi?

I magnifici steli dei fiori sviluppano una miriade di semi, che sembrano solo in attesa di poter mettere radici nel terreno. Ovviamente il rabarbaro può moltiplicarsi in questo modo, ma l'allevamento richiede molto tempo. Inoltre, troppo spesso una delusione, perché molte piante autoctone sono piuttosto meschine e non possono essere paragonate ai rizomi creati dalla propagazione vegetativa.

Quando è maturo il rabarbaro?

Non abbiamo ancora risposto a questa importante domanda, ma al più tardi con gli ultimi fiocchi di neve dell'inverno brucia sotto le unghie: quando riuscirai a prendere un po 'di rabarbaro fresco? Una volta che le superfici del gambo non sono più ondulate, ma lisce, è possibile raccogliere le gustose verdure. Questo di solito è il caso in aprile. Oh, onestamente: entro la vigilia di Natale, inizierò annualmente ad aspettarlo!

Un piccolo consiglio: basta mescolare la composta di rabarbaro con le fragole: non solo ha un sapore paradisiaco, ma anche i frutti a basso contenuto di nitrato assicurano un buon equilibrio in termini di salubrità. Ti auguro un buon appetito!


Scheda Video: 11 Cibi Velenosi Che Mangi Ogni Giorno