Utilizzare correttamente il pulitore a vapore

L'applicazione di un pulitore a vapore non sembra essere difficile. Ma ci sono in realtà alcuni punti da considerare. Di seguito è possibile leggere come utilizzare correttamente un pulitore a vapore.

Il pulitore a vapore richiede conoscenze di base prima dell'uso

Riempire con acqua, accendere e pulire. L'operazione di un pulitore a vapore a prima vista sembra così facile. Ma il dispositivo di pulizia richiede molta più attenzione. Spesso ci sono errori nell'operazione che portano a vari danni, ad esempio quando il pulitore a vapore non emette più vapore.

Prestare attenzione a tutti i punti al fine di utilizzare il pulitore in modo ottimale

Ma anche la pulizia in sé non è molto efficiente perché la sporcizia viene ridistribuita. I pavimenti appiccicosi dopo la pulizia a vapore o le striature massicce sul vetro sono il risultato. Pertanto, la corretta applicazione del pulitore a vapore deve essere divisa in tre parti:

  • Preparazione del pulitore a vapore
  • Tipo di supporto da pulire
  • Lavorando con il pulitore a vapore
  • Post-trattamento o post-elaborazione dopo aver pulito o sciolto lo sporco con il vapore

La preparazione del pulitore a vapore

Già durante la preparazione del pulitore a vapore può causare gravi errori. In particolare, nelle istruzioni per l'uso di prodotti economici si legge spesso che è possibile riempire il serbatoio dell'acqua con acqua di rubinetto.

Dovresti usare solo acqua distillata per il tuo pulitore a vapore. La calce e altre particelle dall'acqua del rubinetto possono depositarsi e intasare gli ugelli del vapore. Questa è la causa principale se il dispositivo non emette più vapori, come già menzionato.

Anche il tempo di riscaldamento del pulitore a vapore deve essere considerato. Ecco le differenze nell'acquisto, soprattutto nei prezzi del pulitore a vapore: gli elettrodomestici di alta qualità si riscaldano più velocemente.

La superficie da pulire

È ripetutamente spiegato dall'industria pubblicitaria, quali compiti straordinari potrebbero soddisfare un pulitore a vapore. È possibile anche l'uso del pulitore a vapore contro gli acari. Tuttavia, è necessario tenere presente che il pulitore a vapore non è il detergente ottimale per tutte queste sfide.

È necessario selezionare le superfici da pulire in base ai criteri di funzionamento di una pulitrice a vapore. Dopo l'applicazione su superfici non idonee, si dice che il dispositivo non è buono. Il pulitore a vapore non è adatto per ogni area.

Lavorando con il pulitore a vapore

Basta scorrere rapidamente la superficie: è così che la maggior parte degli utenti lo attraversa. Ma il vapore richiede tempo "per funzionare". Innanzitutto, il vapore viene evaporato con la pressione sulle particelle di pressione. Quindi il calore del vapore scioglie ulteriore sporcizia. Con la condensazione e il raffreddamento viene rilasciato anche lo sporco più tenace.

Ora, lo sporco dissolto con la copertura del mop deve essere ancora ben ricevuto. Principalmente è esattamente ciò che non funziona così bene. Il risultato è un terreno appiccicoso o strisce visibili. Mostra anche molto rapidamente quanto sia utile un pulitore a vapore. Forse invece del pulitore a vapore un pulitore a vapore sarebbe la scelta migliore.

rilavorazione

Questo ci porta alla postelaborazione. Pulire solo con il copri-scopa non è forse sufficiente. Forse l'uso successivo di un aspirapolvere ha senso. Ma uno dei problemi principali è che il settore pubblicitario fa promesse agli addetti alla pulizia a vapore che non riescono a tenerli.

Consigli e trucchi

Questi sono esattamente i motivi per cui molte famiglie oggi hanno un pulitore a vapore e i loro proprietari sono delusi dal prodotto. La colpa non è il dispositivo, ma il suggerimento che il pulitore a vapore è un tuttofare. Se si utilizza il pulitore a vapore su superfici per le quali è perfettamente adatto, il dispositivo funziona in modo molto efficiente.

Scheda Video: PULITORE A VAPORE MANUALE IGIENIZZANTE COMPATTO SC 952 KARCHER