La sottostruttura per tetti duri e morbidi


Indipendentemente dal rivestimento del tetto, la sottostruttura del tetto deve soddisfare determinati compiti. Ciò che è importante nei tetti duri e morbidi e quali parti di base costituiscono la struttura del tetto, puoi leggere qui.

strutture tetto spiovente

La capriata del tetto è la struttura portante statica del tetto. Può essere eseguito in diversi modi. Per la copertura successiva come tetto rigido o tetto morbido, la costruzione della capriata del tetto gioca solo un ruolo secondario.

struttura del tetto

Fondamentalmente, la struttura del tetto sulla capriata del tetto è costituita dalle travi. Sulle travi sono fissate le contro-battute, sulle traverse verticali poi ancora (sul tetto) le travi del tetto.

Sotto i contro battens è un sotto-tetto antipioggia o una sottotensione (underlayment).

stecche

Le controverse sono anche utilizzate per creare uno spazio tra il sottotetto o il sottofondo e la copertura. Con questo, le contro battens soddisfano diversi scopi:

  • sono i portatori delle stecche (le stecche sono inchiodate a loro)
  • Creano una distanza minima tra il coperchio e il sottotetto o il sottoscocca in modo che l'acqua possa fuoriuscire in sicurezza
  • assicurano la ventilazione della copertura

La distanza minima tra il tetto e il coperchio deve essere sempre di 24 cm secondo le norme tecniche applicabili. Questo vale anche per i tetti morbidi. I tetti morbidi sono quei tetti coperti con coperture potenzialmente combustibili e non refrattarie (coperture morbide). Questi includono thatch, paglia e herpes zoster.

Sottotensione e mancanza

È necessario distinguere tra sottotensione e sottocopertura nonché un sottotetto nella costruzione del tetto. Una membrana di copertura è tesa liberamente tra le travi. D'altra parte, una membrana di copertura poggia sulla cassaforma del tetto. La sottotensione deve essere ventilata su entrambi i lati, questo non si applica alla mancanza. Per costruire un sottotetto è necessario dove la copertura primaria deve essere ulteriormente protetta. Anche qui deve essere osservata una corretta ventilazione.

stecche

Le travi del tetto possono anche essere inchiodate direttamente alle travi. Mentre le travi sono sempre fisse in posizione verticale, le lamelle sono fondamentalmente sempre inchiodate.

La distanza tra le doghe è determinata dal tipo di copertura:

  • il tipo di tegola
  • la copertura necessaria
  • il passo del tetto, poiché il metodo di posa e la sovrapposizione minima sono cambiati a diverse inclinazioni

Per le stecche ci sono regolamenti base, sempre validi. Pertanto, il contenuto di umidità finale del legno durante il montaggio deve essere del 20%. Se questo valore viene superato, poiché si tratta di legno fresco, si deve mantenere un eccesso del 3%, poiché il legno si restringe a causa dell'ulteriore processo di essiccazione.

Come stecche possono essere utilizzate solo tali doghe, che sono designate come tali a causa della loro qualità. Altre lamelle non devono essere utilizzate sul tetto. Il termine tecnico per questo è anche l'ordinamento S10.

bordo grondaia

In fondo alle travi, ai cornicioni, si possono inchiodare due stecche una sopra l'altra. In alternativa, tuttavia, una cosiddetta pila eaves può essere utilizzata come ultima barra.


Scheda Video: (IT) Saldare Plastica - Come saldare la plastica in un serbatoio d'acqua