La cisterna dovrebbe essere raramente pulita


Una cisterna correttamente assemblata con gli accessori giusti, come filtri e refrigeratori, è progettata per essere pulita una volta ogni dieci anni. Nella maggior parte dei casi, la causa della contaminazione che porta all'acqua torbida o al disturbo degli odori è nei filtri o negli ingressi. Raramente, un calcestruzzo imperfetto o una reazione plastica possono causare sintomi di inquinamento, che tuttavia non possono essere eliminati con la pulizia.

Escludi cause esterne

Se usato correttamente, pulire una cisterna può avere l'effetto opposto. La sospetta contaminazione visibile sul fondo del serbatoio della cisterna è sedimentazione stabile, che ha un effetto filtrante. Se viene rimosso mediante pulizia meccanica, occorrono diversi mesi per agire di nuovo come effetto dell'unità filtro.

Quando l'acqua nella cisterna diventa torbida o inizia a puzzare, in quasi tutti i casi la causa è al di fuori della cisterna. Pertanto, è consigliabile esaminare tutti i filtri di cisterna in caso di insorgenza acuta di tali menomazioni e, se necessario, pulirli individualmente.

Filtro, ingresso acqua e ghiaia

Le cartucce filtranti devono essere sostituite in caso di dubbio. Schermi e cestelli possono normalmente essere reinstallati dopo l'ispezione visiva e la pulizia. Spesso inosservato rimane la pulizia del percorso dell'acqua piovana, ad esempio sul tetto o sulle grondaie. Qui, tutto lo sporco dovrebbe essere eliminato, poiché il lavaggio eccessivo di residui organici come particelle di piccole foglie non può essere compensato dalla potenza del filtro nella cisterna.

Quando c'è un filtro ghiaioso sul percorso dell'acqua piovana, spurgare la ghiaia ha spesso senso. Dopo diversi anni, le particelle sospese legate e aderenti possono lasciare residui dall'acqua che scorre. Limitano la filtrabilità della ghiaia e in rari casi possono essere scaricati nella cisterna in lotti.

Come pulire la tua cisterna

  • NON usare detergenti
  • pala
  • pompa ad acqua sporca
  • Corda o imbragatura
  • aiutante
  • torcia elettrica
  • trampolieri
  • Rondella di pressione

1. Controllare lo strato di sedimento

Quando lo strato di sedimenti sul fondo della tua cisterna ha raggiunto uno spessore di cinque centimetri, puoi pensare alla pulizia. Questo di solito è il caso ogni dieci anni circa.

2. Spegni il trucco

Non dimenticare di disattivare la fornitura di acqua potabile prima di iniziare a pompare.

3. Abbassa il livello

Scola tanta acqua dalla tua cisterna che rimarrà profonda circa un piede.

4. Ingresso

Lasciare la cisterna all'aria per almeno un'ora e poi usare una candela per fare il test dell'ossigeno. Mettiti al sicuro con una corda o un'imbracatura che tieni fuori il tuo aiutante.

5. Pompare i sedimenti

Posizionare la pompa dell'acqua sporca sulla suola della cisterna, agitare il sedimento in modo che si mescoli con acqua e pompare giù per fasi.

6. Pulizia ad alta pressione

Se necessario, spruzzare le pareti della cisterna con il pulitore ad alta pressione.

Consigli e trucchi

I pulitori per cisterne professionali introducono un tubo di aspirazione sotto vuoto nella cisterna ed estraggono acqua e sedimenti in un'unica operazione. Naturalmente, secondo le aziende specializzate, la pulizia della cisterna è sempre consigliata.


Scheda Video: Anupam Mishra: The ancient ingenuity of water harvesting