Tagliare un muro


Tagliare una parete è il modo tipico per adattare gli impianti elettrici, ad esempio. Tuttavia, il taglio influisce sulla capacità portante di un muro. Pertanto, ci sono specifiche che devono essere rispettate.

Requisiti per le pareti di taglio

Il taglio delle pareti avviene nelle pareti interne, che sono state costruite in muratura, quindi in costruzione umida. Tuttavia, non è consentito semplicemente tagliare. I requisiti e le specifiche per le pareti di taglio sono forniti in DIN EN 1996-1-1. Lo spessore della parete interna è di cruciale importanza.

Per le pareti non portanti, dovrebbero essere applicate anche queste linee guida

Tuttavia, la DIN EN 1996-1-1 riguarda le pareti portanti. Per le pareti non portanti, non ci sono requisiti specifici. Tuttavia, è generalmente accettato che i requisiti della DIN EN per le pareti portanti devono essere applicati anche alle pareti non portanti.

Distinzione di fenditure nel muro

Quindi si deve considerare che possono essere fatte diverse fenditure. Sono consentiti i seguenti allineamenti durante il taglio:

  • slot orizzontali
  • slot per pareti verticali

Dovrebbe essere ben noto che la diagonale non può essere tagliata, poiché le installazioni non dovrebbero essere così fuori luogo.

La profondità della slot

Le solite profondità degli slot sono comprese tra 10 e 30 mm.

Taglio orizzontale delle pareti

Prima di tutto, le fessure orizzontali non devono essere disegnate a più di 40 cm sopra o sotto una lastra grezza. In altre parole, questo significa un massimo di 40 cm sotto i pavimenti nudi, cioè senza pannelli, e un massimo di 40 cm sopra il pavimento nudo, vale a dire anche senza coperture. Gli spessori del pattino devono quindi essere sottratti dai 40 cm.

Fondamentalmente, il taglio orizzontale è il problema più grande perché la sezione trasversale della parete è ridotta per l'intera lunghezza della fessura. In particolare, la capacità di carico risente in particolare delle fessure orizzontali.

Pertanto, gli spessori delle pareti sono decisivi, se mai consentito di essere scanalati. Per distinguere qui ci sono di nuovo intervalli relativamente brevi che sono più brevi di 1,25 m, e quelli che superano questa lunghezza. Fino a una lunghezza orizzontale della fessura di 1,25 m, il muro deve avere uno spessore di 15 cm. Le fessure orizzontali, che sono più lunghe o su tutta la lunghezza della parete, richiedono uno spessore minimo della parete di 17 cm.

Inoltre, le pareti possono essere tagliate solo su un lato. Un'eccezione a questo è quando lo spessore della parete è di almeno 24 cm e la profondità della fessura delle due fessure è al massimo di 10 mm.

Slot verticale

Le fessure verticali nel muro possono essere fatte da uno spessore della parete di 12 cm. La distanza tra le aperture, le aperture e le rientranze deve essere di almeno 11,5 cm. Se sono necessarie più fasce di parete affiancate, la distanza minima tra due slot è almeno nella larghezza dello slot di base. Complessivamente, diverse fessure verticali l'una accanto all'altra non devono superare una larghezza di 2 m.

Consigli e trucchi

Le varie dimensioni possono essere riconciliate tramite DIN EN 1996-1-1 e relativi manuali della tabella. In queste tabelle, gli spessori delle pareti, le larghezze delle scanalature e le profondità delle scanalature sono impostate in relazione l'una con l'altra in modo che, ad esempio, possa essere presa la profondità massima della scanalatura.

Immagine prodotto: Pawel_Brzozowski / Shutterstock


Scheda Video: Taglio di una Parete in Laterizio | Sega a Gattuccio