Sistemi di addolcimento dell'acqua: come funzionano e cosa portano


L'acqua troppo dura può causare molti problemi e inconvenienti. I sistemi di addolcimento dell'acqua possono porre rimedio a questa situazione. Questo articolo rivela quali tipi di installazioni esistono, su quali principi sono basati e quando possono essere utili.

Svantaggi di acqua troppo dura

La durezza dell'acqua non influisce direttamente sulla qualità dell'acqua potabile. Ma può essere dannoso soprattutto per le attrezzature tecniche e le linee domestiche, e rendere la pulizia molto più complessa.

Se il contenuto di calcio nell'acqua è troppo alto, la calce sarà precipitata quando l'acqua viene riscaldata sopra i 60° C. Lo stesso accade quando viene rimosso il biossido di carbonio contenuto nell'acqua.

I depositi, che sono anche chiamati scala, sono simili alla dolomite e alla calcite e sono molto difficili da sciogliere. Sono quindi difficili da rimuovere.

Le linee d'acqua possono intasarsi nel tempo, se si aggiungono le barre di riscaldamento delle lavatrici o dei bollitori di detriti, il dispositivo può rompersi molto rapidamente.

Il maggiore consumo di detersivo nell'acqua dura può anche essere dannoso per l'ambiente e la conservazione dell'acqua. Inoltre, complica anche il ritrattamento delle acque reflue. Con alto contenuto di tensioattivo, si può verificare la formazione di schiuma nell'impianto di trattamento delle acque reflue.

L'addolcimento dell'acqua

I dispositivi per addolcire l'acqua funzionano secondo diversi principi:

  • attraverso lo scambio cationico
  • con mezzi chimici
  • con mezzi elettrici
  • in modo magnetico
  • per precipitazione
  • bollendo

Addolcimento dell'acqua mediante scambio cationico

La procedura è la più frequentemente utilizzata. Nello scambio cationico viene usata una resina speciale che lega gli ioni Ca + e Mg + e li scambia nell'acqua per gli ioni Na +.

Questo metodo è anche usato per ammorbidire l'acqua nella lavastoviglie. Pertanto - per rigenerare la resina - il sale deve sempre essere aggiunto alla lavastoviglie. La risultante soluzione salina circa 8 - 12% aggiunge nuovamente ioni Na + alla resina.

Il processo è molto affidabile e molto efficace. Lo svantaggio qui, ma l'alta salinità dell'acqua. Il Regenierierlösung, che contiene anche molto sale, deve essere scartato dopo ogni Regenervorgang.

Nei sistemi di addolcimento, viene spesso utilizzato un doppio sistema, in modo che sia sempre disponibile acqua trattata.

Addolcimento dell'acqua con mezzi chimici

La funzione di questo metodo si basa sul fatto che le singole sostanze subiscono forti interazioni con gli ioni Ca + e Mg +, legandoli in tal modo in composizioni stabili.

Anche gli additivi detergenti, come sono oggi nella maggior parte dei detersivi commerciali, funzionano su questo principio.

Un addolcimento dell'acqua separato per la lavatrice o il funzionamento della lavatrice con acqua piovana molto morbida è vantaggioso. Può ridurre significativamente il consumo di detersivo e quindi anche proteggere l'ambiente e facilitare il trattamento delle acque reflue.

In detergenti vengono utilizzati principalmente:

  • zeoliti
  • fillosilicati
  • Trifosfati (ora solo raramente, a causa del rischio di sovra-letificazione delle acque)

complessante

I trifosfati sono anche tra gli agenti complessanti. Le zeoliti e i fillosilicati, d'altra parte, agiscono come scambiatori di ioni.

Altri agenti complessanti sono EDTA e NTA. Sono anche usati occasionalmente in detergenti. In alternativa, è anche possibile utilizzare citrato (un sale di acido citrico) e molecole di acido poliacrilico a catena corta come agenti complessanti. Soprattutto l'acido poliacrilico è spesso usato oggi nei detergenti.

Addolcimento dell'acqua con mezzi elettrici

Questi sono diversi metodi possibili. Alcuni sistemi usano elettrodi la cui tensione è cambiata più e più volte. Di conseguenza, si formano cristalli di calcare sull'elettrodo, che possono essere facilmente rimossi e lavati.

Non tutti i dispositivi con questa funzione hanno un sigillo di approvazione DVGW e quindi un'efficacia comprovata.

Un'altra possibilità è fornita da metodi che utilizzano un campo elettrico destinato a prevenire la precipitazione della calce. D'altra parte, la calce dovrebbe formare cristalli più grandi che possono essere facilmente rimossi.

L'efficacia non è ancora certificata da alcun dispositivo con un sigillo valido, tuttavia, ci sono studi teorici che valutano l'efficacia del metodo come dato.

Lo stesso vale per i sistemi elettro-galvanici che funzionano con i cosiddetti anodi sacrificali. Ancora una volta, non esiste un dispositivo con un sigillo di approvazione valido. L'efficacia è solo teoricamente dimostrata.

Addolcimento dell'acqua con mezzi magnetici

Un campo magnetico in questo metodo dovrebbe impedire completamente la formazione di calcoli e la precipitazione della calce. L'efficacia del metodo è stata finora dimostrata da una sola tesi.

Addolcimento dell'acqua per precipitazione

La calce contenuta nell'acqua può essere precipitata prima. L'aggiunta di latte di calce (idrossido di calcio) precipita la calce contenuta nell'acqua come fango o come grano duro. Ma questo riguarda solo il contenuto di carbonato della calce nell'acqua - quindi la durezza dell'acqua temporanea.

Una semplice reazione di precipitazione può essere ottenuta anche aggiungendo la soda. La quantità di calce e magnesio contenuta nell'acqua è completamente precipitata come dolomite fino a circa 2° dH. Era il metodo standard prima dell'avvento degli scambiatori di ioni, anche per il funzionamento delle locomotive a vapore.

Addolcimento dell'acqua mediante ebollizione

L'ebollizione è anche un modo per precipitare la durezza carbonatica dell'acqua. Lei rimane indietro come una scala.

Un'altra possibilità di rimozione del calcare è anche l'os osmosi inversa, ma ha un elevato fabbisogno di acqua ed energia ed è quindi antieconomica solo ai fini della decalcificazione.

A causa dell'elevato effetto filtro aggiuntivo in relazione ad altri inquinanti indesiderati, l'utilizzo del sistema può essere utile.

Senso di addolcimento dell'acqua

L'addolcimento dell'acqua ha senso solo con acqua dura (oltre 14° dH).

Consigli e trucchi

Anche l'acqua troppo morbida può avere degli svantaggi e persino attaccare i tubi.


Scheda Video: Tutti i rischi dei depuratori domestici