Laying WPC Decking facile spiegato

Decking fatto di WPC è la forma moderna di legno. Quindi devi essere elaborato in modo leggermente diverso e ottenere una sottostruttura diversa da una terrazza in legno. Quello che devi considerare quando costruisci terrazze con decking WPC e come procedere passo dopo passo, puoi scoprirlo qui.

informazioni di base

WPC è una plastica mescolata con farina di legno, che ha una maggiore resistenza all'umidità rispetto al legno, ma è anche meno a prova di rottura. I pannelli preformati per decking WPC possono essere utilizzati con sottofondi adatti per la costruzione di terrazze rapida e pulita.

La qualità del decking WPC può essere vista dal marchio di approvazione dei materiali a base di legno della comunità di qualità. Fondamentalmente, si dovrebbe usare solo decking certificato in quanto questa è l'unica garanzia per resistenza agli agenti atmosferici, stabilità dimensionale e resistenza allo scivolamento, nonché per il contenuto di legno.

Sottostruttura fatta di WPC

Per il decking WPC ci sono sotto-profili speciali realizzati con lo stesso materiale. Poiché sono meno resistenti alla piegatura rispetto al legno, hanno bisogno di una base stabile e continua di carico o di una fondazione del punto di riferimento molto stretta fatta di blocchi di cemento. Sotto questo è solitamente richiesto un letto di ghiaia compattato.

Fissaggio con viti e clip

I pannelli decking WPC sono fissati alla sottostruttura con clip di montaggio. Ciò elimina i fori che consentono all'umidità di penetrare e puoi camminare a piedi nudi sul tuo decking WPC in seguito.

Guida passo passo alla posa del decking in WPC

  • in profili
  • Decking fatto di WPC
  • ghiaia
  • Sabbia per la storia di posa
  • lastre di cemento
  • Clip di montaggio per piano di calpestio
  • viti inossidabili
  • viti più lunghe e non arrugginite per il fissaggio finale delle doghe
  • Faccette nella lunghezza corrispondente
  • Cordless Cacciavite
  • livella a bolla
  • Rüttelplatte
  • martello di gomma
  • sega adatta per i profili
  • Mitre Saw

1. Preparazione

Prima di tutto, pianifichi il consumo di materiale e la posizione dei blocchi e dei sotto-profili in calcestruzzo su un disegno in scala reale. I blocchi di calcestruzzo non devono distare più di 40 cm in qualsiasi direzione (quando si misura da centro a centro).

In primo luogo, posare il letto di ghiaia di 15 cm di spessore, che poi si compatta perfettamente con la piastra vibrante. Poi c'è uno strato di sabbia di posa di circa 5 cm di spessore. I blocchi di cemento sono posizionati sulla sabbia l'uno dall'altro a intervalli regolari e picchiettati leggermente.

2. Posa della sottostruttura

I sottoprofili, che sono stati tagliati alla giusta lunghezza, sono ora posizionati nel mezzo dei blocchi di cemento e i blocchi di calcestruzzo sono battuti così profondamente che i subprofili sono leggermente inclinati. Questa pendenza dovrebbe avere circa due centimetri di dislivello per metro di larghezza del terrazzo, in modo che l'acqua piovana possa defluire più tardi. Controlla che tutti i sotto-profili siano allineati in modo uniforme.

3. Attaccare le tavole

Con l'aiuto delle clip di montaggio, le doghe sono ora collegate in file ai sotto-profili. Si prega di notare che ci sono anche speciali "clip iniziali". I giunti della plancia dovrebbero giacere a filo e avere una distanza di circa 3-4 millimetri. L'ultima fila di pannelli è avvitata con un angolo di 45° in diagonale verso il basso alla sottostruttura.

4. Avvitare le faccette

Qui avete la scelta tra un cosiddetto impiallacciatura angolare o una semplice impiallacciatura. Entrambi devono essere mitra, ma sono avvitati in modo diverso: sulla sottostruttura o sul bordo laterale della tavola.

Consigli e suggerimenti

Sebbene le assi WPC siano un po 'più resistenti all'umidità rispetto al legno, non durano per sempre. Possono anche essere danneggiati da radiazioni UV, infestazione da parassiti e usura naturale nel corso degli anni e devono quindi essere sostituiti.

Scheda Video: The Third Industrial Revolution: A Radical New Sharing Economy